Suolo, buone pratiche: dal catasto delle terre e rocce da scavo, alla caratterizzazione dei sedimenti fluviali

Primo prototipo del geodatabase con inseriti tutti i siti estrattivi (attivi e cessati) di minerali solidi presenti nella provincia di CagliariAlcuni contributi dalle Agenzie ambientali su attività estrattive, terre e rocce di scavo, sedimenti fluviali e siti contaminati contenuti nel Rapporto Ambiente Snpa 2018.

Continua a leggere Suolo, buone pratiche: dal catasto delle terre e rocce da scavo, alla caratterizzazione dei sedimenti fluviali

RAPPORTO SNPA 2018 – Il suolo

Schema delle minacce che possono compromettere le funzioni del suoloInsieme ad aria e acqua, il suolo è l’elemento che permette la vita sulla terra. Fonte dell’alimentazione ed elemento chiave dei cicli geochimici, può essere distrutto fisicamente in tempi molto brevi o alterato chimicamente e biologicamente sino alla perdita delle proprie funzioni. Rappresenta la base fisica delle attività umane e, insieme al sottosuolo, fornisce le risorse necessarie per il sostentamento e lo sviluppo dell’umanità.

Continua a leggere RAPPORTO SNPA 2018 – Il suolo

Inaugurata a Matera la nuova sede provinciale dell’Arpab

Il Dg Iannicelli “Vigileremo più efficacemente sulle matrici ambientali grazie a nuove attrezzature e
all’ incremento del personale”. Inaugurata a Matera il 19 gennaio la nuova sede del Dipartimento provinciale dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Basilicata situata nella zona Paip 1.
Continua a leggere Inaugurata a Matera la nuova sede provinciale dell’Arpab

850 stazioni di monitoraggio per controllare il suolo piemontese

Le criticità maggiori sono legate alla presenza di aree estese caratterizzate da elevate concentrazioni di cromo, nichel e cobalto di prevalente origine naturale. Questo è quanto emerge dai risultati del programma di Arpa Piemonte per il monitoraggio dei suoli del territorio piemontese, che valuta presenza, origine, intensità e distribuzione spaziale della contaminazione diffusa del suolo, identifica aree critiche caratterizzate da elevate probabilità di superamento dei limiti individuati dalle normative vigenti e fornisce indicazioni a grande scala relative ai valori di fondo dei contaminanti.

Continua a leggere 850 stazioni di monitoraggio per controllare il suolo piemontese

Nel suolo, alla ricerca della vita

suolo fvgArpa FVG ha avviato uno studio preliminare sulla biodiversità presente nel suolo della regione. Il monitoraggio è finalizzato allo studio della mesofauna dei suoli imperturbati della pianura isontina, con lo scopo di individuare quelli più adatti per un monitoraggio a lungo termine degli effetti dell’inquinamento diffuso e dei cambiamenti climatici. Continua >

EVENTI – IMPEL Water & Land Conference, Cagliari 4-5 ottobre 2017

La Conferenza (4-5 ottobre a Cagliari) si baserà sulle attività e sulle esperienze del Water & Land Expert team di IMPEL per migliorare le pratiche di pianificazione delle ispezioni e del ripristino.

Continua a leggere EVENTI – IMPEL Water & Land Conference, Cagliari 4-5 ottobre 2017

Erosione costiera, le azioni di contrasto in Emilia-Romagna

Il sistema costiero emiliano-romagnolo è caratterizzato da elevata fragilità. Fenomeni quali la subsidenza e il mutare dello scenario climatico richiedono la rivalutazione dei rischi connessi ad alluvioni e altri eventi estremi. Diverse le azioni di contrasto pianificate e adottate negli anni dalla Regione; il ripascimento è tra quelle più utilizzate. Il servizio in Ecoscienza 3/2017.

Continua a leggere Erosione costiera, le azioni di contrasto in Emilia-Romagna

Erosione costiera: Arpa Sardegna partecipa al progetto Maregot

Arpas è partner nel progetto europeo Maregot (Management dei rischi derivanti dall’erosione costiera e azioni di governance transfrontaliera) finalizzato alla prevenzione e gestione congiunta dei rischi derivanti dall’erosione costiera e all’avvio di un’azione di pianificazione condivisa che individui interventi ottimali per la gestione del territorio. Continua > 

A proposito di… Suolo. Aggiornato l’opuscolo informativo di Arpa Veneto

suolo 300x215

Perché il suolo va protetto e preservato? A questa domanda risponde l’opuscolo Arpav, che illustra semplicemente perché questa risorsa, fondamentale per la sopravvivenza di tutti gli organismi viventi, limitata e non rinnovabile, debba essere tutelata. Leggi il resto >

On line in open data tutti i numeri e i costi del consumo di suolo in Italia

Layout 1

Nonostante la crisi, l’Italia continua a perdere terreno ricoprendo ad una velocità più ridotta altri 250 km quadrati. Sono i dati del Rapporto Ispra-Snpa sul consumo di suolo in Italia, un lavoro che scatta un’istantanea sullo stato del territorio e tutte le conseguenze che la continua trasformazione del suolo comporta, anche dal punto di vista economico, a livello nazionale e regionale, provinciale e comunale, senza trascurare coste, suolo lungo laghi e fiumi e aree a pericolosità idraulica. Il rapporto presenta tutti i dati regione per regione. Il #SoilDay2016 è una giornata interamente dedicata al suolo, nella quale agli spazi di approfondimento scientifico, dibattiti e tavole rotonde si sono alternati spettacoli teatrali e musicali, laboratori didattici per bambini, degustazioni di prodotti della terra. Leggi il resto

Suolo e agricoltura, il Portale dati ambientali dell’Emilia-Romagna

ER_suolo_180x

Le pressioni esercitate sui suoli dipendono in modo significativo dagli usi e dagli indirizzi di pianificazione che ne orientano la gestione. I dati sulle dinamiche d’uso dei suoli regionali segnalano una progressiva diminuzione dei territori agricoli e un contemporaneo costante aumento dei territori artificializzati. Questo fenomeno, confermato anche dal rapporto nazionale 2016, è la forma di degradazione del suolo più evidente e facilmente percepibile.

Continua a leggere Suolo e agricoltura, il Portale dati ambientali dell’Emilia-Romagna

Efficienza del suolo nelle città europee

eea

L’attività industriale, l’inquinamento e lo sfruttamento stanno deteriorando la qualità dei suoli dentro e fuori le città, secondo un rapporto pubblicato dall’Agenzia europea per l’ambiente. Per fare in modo che la risorsa suolo contribuisca a rendere le nostre città ancora vivibili e in grado di affrontare sfide come quelle imposte dai cambiamenti climatici, si rendono necessarie azioni tese: a un uso efficiente dei terreni, a un miglioramento della pianificazione e delle politiche urbane. Leggi il resto >

Uso del suolo in Emilia-Romagna

usosuoloemr

Il suolo è una risorsa non rinnovabile che svolge numerose funzioni e servizi ecosistemici: le nuove pagine del sito web della Regione Emilia-Romagna dedicate a suolo e pianificazione approfondiscono il tema raccontando come il suolo interagisce con le attività umane e come le scelte nell’ambito della pianificazione territoriale possano condizionare pesantemente la disponibilità di questa risorsa, valorizzando o penalizzando i servizi ecosistemici che esso svolge. Leggi il resto >

Il monitoraggio del consumo di suolo in Piemonte

consumoSuolo

Dal 2008 al 2013 si registra un complessivo rallentamento del trend di crescita del fenomeno, con un aumento di circa lo 0,30% del consumo di suolo della superficie urbanizzata (dal 5,50% al 5,80%), corrispondente a un tasso di incremento pari al 5,76%; in termini di superficie pari al valore di 147.316 ettari. Leggi il resto