MICRON – I primi cinquant’anni del Club di Roma

Pietro Greco parla su Micron dei Cinquant’anni del Club di Roma. “Tutti avevano diritto – pensavano Peccei e gli altri – al lavoro, alla dignità, alla salute e a un ambiente salubre. Quanto al pianeta Terra, aveva il diritto almeno a essere rispettato.”
Vai all’articolo >

A 50 anni dal Club di Roma, intervista a Gianfranco Bologna

Gianfranco BolognaGianfranco Bologna, direttore scientifico Wwf Italia e segretario generale Fondazione Aurelio Peccei-Club di Roma Italia, risponde alle nostre domande sul Club, sullo sviluppo sostenibile e sulle aspettative rispetto al Snpa.

Continua a leggere A 50 anni dal Club di Roma, intervista a Gianfranco Bologna

Friuli Venezia Giulia, gli indicatori di sostenibilità nell’analisi ambientale EMAS del Distretto del mobile

Il Distretto del mobile del FVG ha scelto di utilizzare una nuova metodologia che sfrutta gli indicatori di sostenibilità, come ad esempio l’impronta ecologica, per identificare le azioni prioritarie finalizzate a diminuire l’impatto ambientale e per valutarne l’efficacia. Arpa FVG ha avuto un ruolo centrale nell’Analisi ambientale del distretto.

Continua a leggere Friuli Venezia Giulia, gli indicatori di sostenibilità nell’analisi ambientale EMAS del Distretto del mobile

Una crescita senza sviluppo

Un articolo di Pietro Greco su Micron affronta il tema dello sviluppo sostenibile a partire dal tema dei consumi di materia e di energia, come parametri che caratterizzano il rapporto tra l’economia dell’uomo e l’economia della natura. Leggi l’articolo >

L’economia ha assunto i principi della sostenibilità?

Il cammino dello sviluppo sostenibile non ha ancora un passo sufficiente per contrastare il degrado ambientale. Il ruolo delle economie mondiali è determinante. La transizione deve partire dal riconoscere i limiti del pianeta e contemplare gli orizzonti della green economy e dell’economia circolare. Toni Federico in Ecoscienza 5/2017.

Continua a leggere L’economia ha assunto i principi della sostenibilità?

La vittoria culturale della sostenibilità e l’urgenza di “cambiare rotta”

Rispettare i limiti del pianeta e invertire la rotta dei nostri modelli di crescita continua, materiale e quantitativa è una necessità. La pressione della società civile è indispensabile per superare il ritardo della politica. Alleanza per il clima, Wwf e Legambiente in Ecoscienza 5/2017.

Continua a leggere La vittoria culturale della sostenibilità e l’urgenza di “cambiare rotta”

L’Europa di fronte alla sfida di sostenibilità e resilienza

La sostenibilità è uno dei punti chiave delle politiche che l’Unione europea sta sviluppando e attuando. Gli obiettivi, afferma il commissario europeo all’ambiente Karmenu Vella, non sono ancora raggiunti, ma l’approccio e il modello adottati sono quelli giusti per affrontare le sfide economiche, sociali e ambientali. L’articolo in Ecoscienza 5/2017.

Continua a leggere L’Europa di fronte alla sfida di sostenibilità e resilienza

Una nuova centralità per l’etica ambientale

L’evoluzione del pensiero della sostenibilità ha portato le questioni ambientali al centro della riflessione etica sulle relazioni umane e tra l’umanità e la natura; data l’ampiezza dell’impatto umano sull’ambiente su scala globale, è sempre più evidente la connessione con le questioni sociali e di giustizia. Matteo Mascia in Ecoscienza 5/2017.

Continua a leggere Una nuova centralità per l’etica ambientale

I problemi crescono più velocemente delle soluzioni?

I fenomeni legati alla crisi ecologica in corso mostrano una realtà preoccupante di crescente distacco tra la dimensione dei problemi e le capacità di affrontarli. Sono urgenti una risposta globale e una governance condivisa, ma soluzioni eco-tecnocratiche imposte dall’alto sarebbero fallimentari. Karl-Ludwig Shibel in Ecoscienza 5/2017.

Continua a leggere I problemi crescono più velocemente delle soluzioni?

All’Italia serve un approccio sistemico alla sostenibilità

Il rapporto Asvis fotografa la situazione dell’Italia rispetto agli obiettivi Onu e alla Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile. Occorrono interventi urgenti e impegni futuri per assicurare equità e sostenibilità del benessere e migliorare la performance complessiva del sistema Italia. L’articolo in Ecoscienza 5/2017.

Continua a leggere All’Italia serve un approccio sistemico alla sostenibilità

Il ruolo della scienza nell’Antropocene

La sostenibilità può passare solo dalla transizione da combustibili fossili a energie rinnovabili e da economia lineare a economia circolare. La scienza gioca un ruolo fondamentale in un processo che ha forti implicazioni etiche e di responsabilità nei confronti della terra e dei suoi abitanti presenti e futuri. Vincenzo Balzani in Ecoscienza 5/2017.

Continua a leggere Il ruolo della scienza nell’Antropocene

Condividere il benessere, impegnarsi per il pianeta

La Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile è strutturata sulle cinque “P” (persone, pianeta, prosperità, pace e partnership). L’editoriale del ministro dell’Ambiente pubblicato in Ecoscienza 5/2017 che dedica un servizio alle prospettive dello sviluppo sostenibile a 30 anni dal rapporto Brundtland “Our common future”.

Continua a leggere Condividere il benessere, impegnarsi per il pianeta

La questione climatica tra le priorità globali

Sviluppo sostenibile e cambiamenti climatici sono sempre più legati tra loro. Tra gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Onu, uno è legato alla questione climatica e riferimenti si trovano in molti altri punti. L’esperienza dell’Unfccc è un punto di riferimento. Domenico Gaudioso in Ecoscienza 5/2017.

Continua a leggere La questione climatica tra le priorità globali

L’impegno di Arpa Sicilia ricordando Gro Harlem Brundtland

Ancora oggi, dal 1987, data in cui nasce il Rapporto Bruntland, parliamo di sostenibilità, una sostenibilità che ogni giorno cambia volto e si arricchisce di nuove visioni e accorgimenti per potere mantenere l’obiettivo prefissato. L’impegno di Arpa Sicilia.

Continua a leggere L’impegno di Arpa Sicilia ricordando Gro Harlem Brundtland

Sviluppo sostenibile a scuola, in Veneto sei itinerari didattici

Raccontare il mondo ai bambini e insegnare loro che il pianeta che abitiamo è la casa, non solo nostra, ma di almeno 8 milioni di altre specie viventi è l’obiettivo del progetto “Raccontiamoci le favole…” di Arpav. Continua >