E’ uscito il nuovo numero di Ideambiente

Dopo un’estate segnata da incendi, siccità, terremoti e temperature oltre la media, Ideambiente traccia un quadro scientifico dei fenomeni.

Continua a leggere E’ uscito il nuovo numero di Ideambiente

Terremoto di Ischia, il report dell’Ispra

Disponibile la relazione tecnica elaborata dai tecnici di Ispra, Cnr e Arpa Campania sugli effetti geologici prodotti dal sisma del 21 agosto e i danni provocati alle infrastrutture dell’isola. Continua a leggere Terremoto di Ischia, il report dell’Ispra

L’Ingv e la comunicazione in emergenza

Quando un evento sismico o vulcanico colpisce l’Italia, è l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), Centro di competenza per il rischio sismico e vulcanico del Dipartimento della Protezione civile (DPC) in Italia, a dare il via a una catena di azioni che attivano in pochi minuti il meccanismo nazionale di Protezione civile che avvia, tra l’altro, i soccorsi alle popolazioni colpite.

Continua a leggere L’Ingv e la comunicazione in emergenza

Il contributo, nell’ambito del Snpa, dei geologi Arpat alle attività tecniche “di emergenza” per il terremoto

Arpat ha partecipato con 4 squadre di geologi, nel periodo tra il 7 novembre e il 24 dicembre 2016, per un totale di 4 settimane di attività, secondo gli indirizzi di Ispra, su richiesta del centro di coordinamento nazionale della Protezione civile, con sede a Rieti. Vai all’articolo >   Vedi le immagini>

“Sostieni le Marche” per le imprese di qualità nelle aree terremotate

Per dare visibilità alle imprese agroalimentari marchigiane – e in particolare a quelle delle aree terremotate – che producono prodotti tradizionali e di qualità certificata, la Regione Marche ha predisposto una sezione del proprio sito nella quale saranno inserite le imprese che ne faranno richiesta. Leggi il resto >

 

Nuova sequenza sismica nell’Italia centrale

A seguito degli eventi sismici del 18 gennaio, il personale Ispra ha partecipato alla riunione del Comitato di emergenza, riunito costantemente con la priorità di raggiungere i centri abitati isolati dal maltempo e colpiti dal nuovo sisma.

Continua a leggere Nuova sequenza sismica nell’Italia centrale

Annuario 2016 – Pericolosità naturale, in Italia il 66% delle frane censite in Europa

perciolosita

A differenza del 2016, anno caratterizzato da violente scosse nel centro Italia, nel 2015 non si sono verificati eventi in grado di produrre danni. Lo scorso anno sono stati 1.963 i terremoti, di cui solo due di magnitudo pari a 4,7 e 4,5, con epicentri molto profondi (oltre 200 km). Delle quasi 900.000 frane censite in Europa, oltre 600.000 interessano proprio il territorio italiano.

Continua a leggere Annuario 2016 – Pericolosità naturale, in Italia il 66% delle frane censite in Europa

Prosegue il lavoro dei tecnici Snpa nelle aree del terremoto

masso-terremoto

Continuano i sopralluoghi dei tecnici del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente nelle zone colpite dal sisma. Operativa nelle aree dell’Italia centrale da fine agosto, Ispra è affiancata dalle Agenzie regionali per l’ambiente per fornire supporto tecnico-scientifico al sistema di protezione civile operante dai giorni dell’emergenza.

Continua a leggere Prosegue il lavoro dei tecnici Snpa nelle aree del terremoto

Nuovo sisma in Italia centrale

ispra_logo

Dopo le scosse sismiche registrate nella serata di ieri, che hanno nuovamente colpito l’Italia  centrale, Ispra è pronta a fornire il proprio supporto tecnico-scientifico per affrontare l’emergenza in accordo e su richiesta del Dipartimento di protezione civile.

Continua a leggere Nuovo sisma in Italia centrale

Ricercatori contro Nazionale cantanti: anche Ispra in campo per #Iocisono

iocisono_small

Si è conclusa con un 3 a 2 per la squadra della Protezione civile la partita di calcio organizzata a Rieti dalla Nazionale italiana cantanti per raccogliere fondi in favore della ricostruzione nelle zone colpite dal terremoto. La squadra della Protezione civile ha schierato in campo uomini delle strutture operative del Servizio nazionale impegnate da oltre un mese nelle aree interessate dal sisma: oltre al Dipartimento, Ingv, Ispra, Cnr, Vigili del fuoco, Forze armate, Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza, Corpo forestale dello stato, Guardia costiera, Croce rossa, Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, organizzazioni di volontariato, regioni e comuni.

Il tutto esaurito dello stadio di Rieti ha consentito di incassare oltre 100 mila euro per la realizzazione del “Progetto Sorriso”: tre centri ricreativi polifunzionali da donare ai comuni di Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto.