Un nuovo strumento informativo per i cittadini toscani

chifacosa

Gli opuscoli su “Chi fa cosa in Toscana” forniscono indicazioni utili per orientare i cittadini fra le competenze dei diversi enti in campo ambientale.

Arpat ha messo a punto un nuovo strumento informativo per aiutare i cittadini ad individuare l’ente competente a cui rivolgersi in caso di specifici problemi ambientali.

Le competenze riguardo alle diverse matrici ambientali (aria, acqua, suolo ecc.) sono suddivise fra enti e non è facile – talvolta neppure per gli addetti ai lavori – capire a chi ci si deve rivolgere per uno specifico problema.

Di queste difficoltà gli operatori Urp dell’Agenzia ne hanno una prova quotidiana rispondendo al numero verde o alla apposita casella email per le informazioni, registrando in media un 15/20% di richieste che in realtà devono essere rivolte ad altri soggetti (Comuni, Asl ecc.).

Per questo si è deciso di realizzare una serie di opuscoli denominati “Chi fa cosa in Toscana” che affrontano singoli problemi, tra cui:

Questi sono solo i primi argomenti trattati ma numerosi altri lo saranno nel tempo.

Ogni scheda, che sarà messa a disposizione sul sito dell’Agenzia, sarà composta da un testo di facile comprensione e da un’infografica che sintetizza le informazioni.

Questo nuovo strumento informativo è un ulteriore tassello, complementare ad altri già disponibili:

  • le sezioni del sito Web dedicate ai diversi Temi ambientali (acqua, aria, biodiversità, ecc.) che inquadrano i singoli argomenti evidenziando i compiti dell’Agenzia e facendo da punto di partenza per accedere alle altre diverse risorse disponibili (notizie, documentazione, normativa, dati e mappe),
  • le schede informative, opuscoli (disponibili anche in formato cartaceo oltre che online), con i quali, con un linguaggio divulgativo, si trattano argomenti ambientali d’attualità; ricordiamo le ultime pubblicate: la biodiversità, la balneazione, il monitoraggio della qualità delle acque dolci superficiali, gli stabilimenti a rischio incidente rilevante ecc.;
  • le FAQ (risposte a domande frequenti), nelle quali sono raccolte informazioni di carattere pratico su singoli e specifici argomenti che possono interessare la cittadinanza, sulla base dei quesiti ricorrenti ricevuti dall’Urp dell’Agenzia.

numero-verdeRicordiamo, infine, che è sempre possibile rivolgersi direttamente agli operatori Urp utilizzando il numero verde gratuito 800-800400 (dal lunedì al giovedì con orario 9-13 e 14-18; il venerdì 9-13) o inviando un messaggio mail a urp@arpat.toscana.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *