Summer school AssoArpa, verso la costruzione condivisa del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente

summer-school

AssoArpa, l’Associazione tra le Agenzie regionali e provinciali di protezione ambientale, il prossimo 29 e 30 settembre organizza a Cagliari una Summer School residenziale dedicata ai direttori generali, amministrativi e tecnici delle Agenzie ambientali.  

È la prima iniziativa di questo genere che l’Associazione assume in un momento particolarmente importante in quanto coincide con la fase “costituente” del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente.

La Scuola si pone, infatti, l’obiettivo di stabilire un confronto a tutto tondo tra i protagonisti del Snpa nell’importante fase di attuazione della legge 28 giugno 2016 n. 132 di “Istituzione del Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente e disciplina dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale”, punto di partenza nella costruzione della nuova governance ambientale per il Paese, cui il Parlamento, il Governo e tutto il Sistema delle Agenzie stanno lavorando già da qualche tempo.

Il primo passo fondamentale è mettere, fin da subito, in campo tutte le azioni necessarie per dare attuazione ai contenuti della nuova legge. Sono previsti, infatti, molti adempimenti, in particolare provvedimenti attuativi del Governo senza i quali la norma rischia di rimanere sulla carta e non avere alcuna efficacia. È questo un passaggio estremamente importante ed critico che deve vedere tutti i soggetti coinvolti lavorare insieme.

Per questo protagonisti della Summer school di Cagliari saranno i rappresentanti delle istituzioni (Governo, Parlamento), gli stakeholder (industriali, associazioni ambientaliste, amministratori locali) e analisti che indicheranno alcuni approcci, soprattutto gestionali, per adeguare i modelli organizzativi alle peculiarità territoriali ed evidenziando le possibili criticità nella gestione delle Agenzie alla luce delle nuove normative (legge nazionale e riordino istituzionale).

Il focus delle due giornate di lavoro sarà sulla fase di attuazione del provvedimento normativo, che prevede la predisposizione del Dpcm di approvazione dei Lepta (Livelli essenziali delle prestazioni tecniche ambientali), la predisposizione del primo Programma triennale nazionale del Sistema, la definizione degli assetti organizzativi del SINAnet, il disegno della Rete nazionale dei Laboratori e molto altro.

Passi concreti, dunque, che portano a un’unica conclusione: la sfida che il Sistema nazionale della protezione ambientale deve affrontare è estremamente impegnativa, ma, e ciò non sfugge a nessuno, decisiva per la tenuta del Sistema nel suo complesso.

Una due giorni di approfondimento, confronto e studio per gettare le basi del nuovo sistema di governance ambientale del paese del quale le Agenzie vogliono essere parte attiva, rafforzando sempre di più il loro ruolo in termini di autorevolezza e di terzietà.

Luca Marchesi
Presidente AssoArpa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *