Un approccio integrato e partecipato per la gestione sostenibile dei corsi d’acqua

I fiumi sono gli assi dello sviluppo sostenibile nelle Alpi. La Dora Baltea in Valle d’Aosta è uno dei cinque casi studio del progetto Interreg SPARE (Strategic Planning for Alpine River Ecosystems) che ha come finalità l’armonizzazione tra utilizzo e conservazione della risorsa idrica.

Il progetto SPARE (Strategic Planning for Alpine River Ecosystems) coinvolge nove partner provenienti da sei diversi paesi alpini e ha come finalità l’armonizzazione tra utilizzo e conservazione della risorsa idrica. Sostiene l’importanza di un approccio “integrato e partecipato” per la gestione sostenibile dei corsi d’acqua.

Nell’area pilota Dora Baltea la tematica delle derivazioni idriche è di importanza strategica e le attività di SPARE supportano in parte il processo di revisione del Piano di tutela delle acque (PTA) della Valle d’Aosta.

Le attività sperimentate in Dora Baltea prevedono la definizione di uno standard informativo condiviso con stakeholder e comunità locali: partendo dalla misura delle portate liquide disponibili è possibile stimare gli effetti complessivi di una derivazione sul territorio in termini di energia idroelettrica prodotta, ricadute economiche, conservazione delle funzioni ecologiche, tutela del paesaggio, effetti sul turismo, sull’agricoltura e sulla pesca.

Nell’ambito di SPARE, è stato allestito anche un sito di monitoraggio dimostrativo in cui si raccolgono in continuo i dati di portata liquida che possono essere elaborati e rappresentati graficamente mediante un’applicazione web open source.

La partecipazione attiva dei cittadini alla gestione dei corpi idrici è una condizione fondamentale di SPARE: il progetto propone alcune regole per aumentare il coinvolgimento delle comunità locali nell’esame delle derivazioni idriche, garantendo chiarezza nei metodi di valutazione e maggior fiducia tra i vari portatori di interesse.

È possibile visualizzare alcuni prodotti finora realizzati nell’area pilota Dora Baltea attraverso i link riportati di seguito.

Il photobook illustra le caratteristiche del bacino idrografico valdostano e la relativa gestione dei corsi d’acqua. Scarica il photobook
L’infografica riassume i risultati di un questionario diffuso nel bacino della Dora Baltea tra dicembre 2016 e maggio 2017. Sono riportate le percezioni dei portatori di interesse e delle comunità locali in merito alla gestione e alla protezione dei corsi d’acqua. Scarica l’infografica
L’infografica riassume le opinioni di diversi portatori di interesse nell’area pilota Dora Baltea in merito alla partecipazione delle comunità locali alla gestione dei corpi idrici. Scarica l’infografica
Il video illustra l’allestimento di un sito dimostrativo di monitoraggio e la piattaforma online in cui sono accessibili i dati raccolti. Guarda il video

Partecipazione dei cittadini e gestione dei corsi d’acqua

Intervista a Rocco Raffaele, coordinatore del Dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio Guarda l’intervista

Intervista a Rosetta Bertolin, rappresentante del collettivo di associazioni ambientaliste Guarda l’intervista

Intervista a Claudia Quiriconi, architetto del Servizio di tutela dei beni paesaggistici Guarda l’intervista

Intervista a Daniele Stellin, tecnico del Consorzio regionale per la pesca Guarda l’intervista
Intervista a Federico Oriani, produttore idroelettrico Guarda l’intervista
Intervista ad Andrea Mammoliti Mochet, referente del progetto SPARE nel PCS Dora Baltea e tecnico di ARPA VDA Guarda l’intervista

Per informazioni più dettagliate è possibile contattare il responsabile dell’area pilota Dora Baltea:

Andrea Mammoliti Mochet (+39 01 652 785 51 – a.mammolitimochet@arpa.vda.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.