Giornata contro lo spreco alimentare: Quando è? Di cosa si tratta?

0
100
giornata spreco alimentare

Sarà capitato a tutti di dover buttare del cibo poiché avanzato o semplicemente dimenticato all’interno del frigorifero o della dispensa, purtroppo questo problema inizia a rappresentare una grave minaccia a causa delle sue ingenti proporzioni.

Infatti non si tratta di uno spreco alimentare di poche famiglie, bensì di milioni di nuclei abitativi che ogni giorno si fanno portavoce di un consumo di cibo troppo elevato per le loro reali necessità e che portano a gettare via chili di utili prodotti.

Lo spreco alimentare, un problema sempre più diffuso

Oggigiorno sentir parlare dello spreco alimentare è quasi una nuova normalità, infatti capita spesso che le persone buttino il cibo poiché avanzato, non rendendosi conto di quante potenzialità possa avere tale prelibatezza per tante altre persone.

Non a caso, lo spreco alimentare è un fenomeno nato negli ultimi 50 anni con un conseguente aumento di bisogni alimentari per lo stato. Infatti lo spreco alimentare non soltanto provoca un’enorme impennata per quanto riguarda i costi economici di una famiglia, ma causa anche un maggiore bisogno di prodotti da parte dello stato portando i contadini a dover lavorare la loro terra senza concederle alcun riposo.

Questo problema rappresenta infatti una grave condizione di molti stati che sta portando al letterale logoramento dei terreni che verrà seguito dalla scarsa capacità produttiva delle terra. Così facendo il potere produttivo delle terre rischierà il quasi totale azzeramento e la conseguente mancanza di risorse negli stati.

Qual è il vero problema dunque? La produzione di risorse è sufficiente per mantenere l’intero fabbisogno mondiale, tuttavia sono presenti delle zone dove lo spreco alimentare arriva alle stelle, si tratta in particolar modo delle zone già sviluppate, di altri luoghi dove il consumo di cibo va aumentando sempre più, cioè le zone in via di sviluppo, ed infine le zone dove il cibo sembra essere quasi del tutto assente, quest’ultimi sono i luoghi che ancora non si sono affermati economicamente.

Nonostante ciò, monitorare lo spreco di cibo non è complicato come si crede, è sufficiente riuscire a cambiare le abitudini delle persone attraverso delle campagne di sensibilizzazione, per tale ragione ti parlerò della giornata contro lo spreco alimentare e delle semplici soluzioni come la macchina sottovuoto che permettono di conservare i cibi per lunghi periodi.

Quando è la iornata contro lo spreco alimentare?

L’ingente aumento dello spreco alimentare ha portato gli stati a dover sensibilizzare le menti delle persone attraverso delle campagne anti-spreco, tra queste una delle più conosciute è proprio quella riguardante lo spreco alimentare.

Secondo recenti studi è possibile affermare che lo spreco alimentare rappresenta oggigiorno circa 10 miliardi di euro ”buttati” da parte dello stato italiano, si parla di circa mezzo chilo di cibo a persona ogni giorno.

La giornata contro lo spreco alimentare viene celebrata il 5 febbraio di ogni anno ed ha la funzione di rendere più sensibili a tale tematica le persone.

I metodi utilizzati per raggiungere questo scopo sono davvero tanti, ad esempio la nascita di associazioni contro lo spreco che permettono di trasformare lo ”spreco” in una nuova opportunità per tante altre persone.

Altre ancora puntano a sensibilizzare le persone riguardo la base dello spreco, l’eccessivo acquisto di prodotti alimentari, sono infatti tante le persone che comprano più cibo di quanto ne abbiano bisogno causando un ingente aumento del cibo buttato.

A tal proposito una delle regole più celebrata è proprio ”Compra ciò che mangi, mangia ciò che compri”. Tale frase serve a mettere in risalto il fatto che l’acquisto di prodotti che non piacciono è inutile, così come è inutile comprare prodotti per poi non mangiarli.

 

In che modo ridurre gli sprechi alimentari del proprio nucleo familiare?

A volte le persone non vedono le soluzioni che sono già davanti i loro occhi, altre volte hanno soltanto bisogno di un aiuto nel raggiungere i propri obiettivi.

Eliminare lo spreco alimentare è un obiettivo che potrebbe interessare tutti sia dal punto di vista economico, sociale ed anche ambientale, infatti vi sarebbe un risparmio di denaro, la possibilità di dare del cibo a chi non può permetterselo e ridurre i consumi spropositati dei terreni.

Tra le regole più semplici per ridurre gli sprechi alimentari la prima riguarda proprio l’acquisto dei prodotti, smetti di fare la spesa per due settimana e concentrati unicamente su ciò che consumerai questa settimana, così avrai meno prodotti in frigo e saprai quali cucinare.

Oppure ancora metti in risalto all’interno del frigo o della dispensa i cibi che sono più vicini alla scadenza così da consumarli prima di raggiungere tale data.

Un’altra buona idea potrebbe essere quella di congelare i cibi un po’ prima che venga raggiunta la loro scadenza, così facendo manterranno invariate le loro proprietà e potrai gustartele con calma.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here