Dalle regioni – Amianto e bonifiche dei siti contaminati

Il parco Eternot di Casale MonferratoLe esperienze regionali in materia di amianto e di bonifica dei siti contaminati, presentate nel Rapporto ambiente Snpa.

Dal Rapporto ambiente Snpa 2018, volume Ambiente in primo piano: indicatori e specificità regionali

Una delle più importanti problematiche del suolo in Italia, in quanto paese industrializzato, è la presenza di siti contaminati o potenzialmente contaminati.

In riferimento in particolare alla contaminazione da
amianto si riportano le esperienze di:

  • Area Ex Fibronit - BariArpa Piemonte (nei comuni di Balangero e Corio ha avuto sede una delle più grandi miniere europee per l’estrazione dell’amianto e la città di Casale Monferrato è stata sede della Eternit, una delle più grandi fabbriche
    per la lavorazione del minerale),
  • Arpa Puglia (nel centro di Bari, dal 1935 al 1985, aveva sede la Fibronit, che produceva manufatti in cemento-amianto per l’impiego in edilizia),
  • Arpa Sicilia (una estesa cava di materiale lapideo, contenente un minerale appartenente alla categoria delle fibre asbestiformi, denominato fluoro-edenite era localizzata nel comune di Biancavilla).

Più in generale sulle tematiche della bonifica dei siti contaminati sono presnetate le esperienze di:

  • stato procedure bonifica falda PrioloArpa Campania, che ha redatto delle linee guida, contenenti criteri generali per la predisposizione ed esecuzione delle indagini preliminari per i siti potenzialmente contaminati negli ex SIN.
  • Arpa Sicilia, che descrive in sintesi lo  stato delle procedure di bonifica
    del SIN di Priolo,
  • Arpa Veneto presenta:
    • la predisposizione di una banca dati regionale per l’archiviazione dei dati inerenti la movimentazione delle terre o rocce da scavo,
    • un’attività finalizzata a determinare i valori di fondo dei metalli nei suoli per
      aree omogenee.

Rapporto ambiente – SNPA. Ambiente in primo piano: Indicatori e specificità regionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.