Anche in Liguria arriva la Ricania speculum

 

Arriva dal sud-est asiatico, forse attraverso il commercio di piante per il florovivaismo. Sembra una farfalla, ma in realtà è più prossima alle cicale: la Ricania speculum ha le ali di colore scuro con alcune macchie trasparenti, ed è stata segnalata in questi giorni in grandi quantità in diverse zone di Genova.

Sono molte le segnalazioni che stanno arrivando in Arpal a proposito di un piccolo insetto di origine aliena, infestante di molte specie di alberi da frutto. La Ricania speculum è originaria di Cina, Indonesia, Giappone, Corea, Filippine e Vietnam, e potrebbe essere arrivata nel Nord Ovest italiano attraverso il commercio di piante per il florovivaismo.

È un Rincote, cioè un insetto con il rostro, e dal punto di vista scientifico appartiene all’ordine dei Rhynchota, lo stesso delle cicale e delle cimici delle piante, famiglia Ricaniidae. Le ali non sono “rotte” come possono apparire, ma presentano macchie scure con zone trasparenti che,  se analizzate con attenzione, permettono la vista delle nervature alari

Trae nutrimento dalla linfa di diverse essenze arboree che sugge grazie all’apposito apparato pungente della bocca.

Ricania speculum può causare la morte di piante da frutto e non solo. Tuttavia i danni, al momento, sembrano essere limitati. La presenza, diffusa, di questa specie in alcune zone di Genova è dovuta al fatto che  Ricania speculum si sta riproducendo; le femmine depongono le uova fra le parti ruvide delle cortecce degli alberi mentre in primavera si svilupperanno le larve. Finito il ciclo riproduttivo gli esemplari muoiono.

La specie non è giudicata al momento nociva né tantomeno aggressiva verso l’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.