Arpa Lazio, il monitoraggio ambientale degli inquinanti nei campi rom di Roma

centralina monitoraggio aria Arpa LazioE’ iniziata la campagna 2018 di monitoraggio dell’inquinamento atmosferico a Roma, presso il campo rom di via Salviati, proseguendo l’esperienza realizzata nel 2017, di cui sono disponibili i risultati.

L’Arpa Lazio è impegnata dal 2017 nel monitoraggio ambientale di microinquinanti emessi da attività combustive di natura illecita che si svolgono all’interno dei campi rom e che causano nella popolazione preoccupazione per la generazione di sostanze nocive. Nel corso dell’estate del 2017 è stato effettuato un monitoraggio dei microinquinanti in aria nella zona del campo rom di via di Salone, la cui relazione conclusiva è disponibile sul sito dell’Agenzia.

Il 4 luglio 2018 l’ARPA Lazio ha avviato una nuova attività di monitoraggio dell’inquinamento atmosferico presso il campo rom di via Salviati: è in corso il monitoraggio dei Composti Organici Aromatici e dal primo agosto si è provveduto ad installare un analizzatore di polveri e un deposimetro per la misura di particolato (PM10), deposizioni (umide e secche), diossine e furani, PCB e PBDE presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Roma – Polizia di Stato – (Via Teofilo Patini, Roma) che si trova in adiacenza al campo rom.

La conclusione delle attività di monitoraggio è prevista nel mese di agosto, sarà poi necessario eseguire le analisi sui campioni raccolti ed elaborare i risultati che saranno diffusi tramite i canali di comunicazione dell’Agenzia.

Nell’immagine seguente, il posizionamento dei diversi strumenti utilizzati per il monitoraggio:

punti di monitoraggio qualità dell'aria campi rom a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.