Arpa Lombardia, un ruolo internazionale in forte crescita

Dal monitoraggio della qualità dell’aria alle analisi della radioattività. Dall’Iran fino al Giappone passando per la Bulgaria: il lavoro e gli studi di Arpa Lombardia si confermano protagonisti a livello internazionale.

Lo scorso 23 e 24 gennaio al Mega-cities forum – organizzato dalla Municipalità di Teheran in collaborazione con la Sharif University of Technology e il Centro per il Controllo della Qualità dell’Aria iraniano – Guido Lanzani, responsabile Qualità dell’aria, ha illustrato la situazione della qualità dell’aria a Milano e in Lombardia, i principali risultati fino qui ottenuti e le prospettive di miglioramento in atto, analizzando in particolare gli impatti e le azioni intraprese in relazione al traffico, la principale sorgente di inquinamento atmosferico anche nella capitale iraniana, secondo le autorità locali.

Tra i relatori anche Karine Leger, vicedirettrice di AIRPARIF, l’organizzazione incaricata del rilevamento della qualità dell’aria a Parigi, che ha affrontato lo stato della qualità dell’aria e i principali interventi attuati nella capitale francese; Martin Lutz, del Dipartimento per l’ambiente, i trasporti e la protezione del clima del Senato di Berlino, che ha presentato le strategie attuate nella capitale tedesca per abbattere il PM10 e l’NO2, evidenziando i successi ottenuti ma anche le difficoltà ancora da superare in Germania e Sef Van Elshout Dirigente del DCMR, l’Agenzia per la protezione dell’ambiente dell’area di Rotterdam, il cui intervento è stato incentrato sull’evoluzione della qualità dell’aria e le principali azioni adottate nella grande città portuale olandese. “È stata un’occasione unica per scambiare esperienze e punti di vista sulla situazione della qualità dell’aria e sui possibili percorsi di miglioramento intraprese in diverse parti del mondo, mettendo ciascuno a disposizione di tutti le esperienze maturate localmente”, ha spiegato Lanzani.

Lanzani è stato nuovamente relatore il 5 e 6 febbraio a Sofia per il 21esimo Forum europeo sull’Eco innovazione, che quest’anno è stato incentrato proprio sul tema della qualità dell’aria.

 

Sempre a febbraio, Arpa sarà ancora impegnata a livello internazionale in due diversi meeting. Il primo alla prestigiosa Università di Tsukuba in Giappone.
Il secondo all’AIST, il National Institute of advanced industrial, science and technology di Tokio, la prossima settimana. Relatrice per l’Agenzia sarà in questo caso Rosella Rusconi, responsabile del Centro regionale di radioprotezione (CRR), che presenterà le ultime esperienze maturate nel campo della radioattività ambientale.

Incontri, convegni e conferenze che dimostrano come l’impegno e la qualità del lavoro di Arpa Lombardia siano ormai riconosciuti, non solo in Italia ma a livello mondiale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *