Arpa Sicilia, al via il Piano di monitoraggio ambientale 2018 dei Dinoflagellati bentonici lungo le coste

Arpa Sicilia avvierà, a partire dal prossimo 15 giugno, il Piano di monitoraggio ambientale 2018 dei Dinoflagellati bentonici lungo le coste siciliane, al fine di valutare le fioriture algali che negli ultimi anni hanno caratterizzato alcune località.

In particolare il Piano prevede, nell’ambito della programmazione delle attività connesse al Monitoraggio delle Acque Marino Costiere, come indicato all’art.14 del DA del 09/03/2018 (pubblicato sulla G.U.R.S. n. 13 del 23/03/2018), il Monitoraggio quali-quantitativo dei Dinoflagellati Bentonici potenzialmente tossici (Ostreopsis cf. ovata, Prorocentrum lima, Coolia monotis e Amphidinium spp.). Il Piano tiene conto delle risultanze delle precedenti attività di monitoraggio e delle indicazioni provenienti dai tavoli tecnici nazionali e sarà effettuato da giugno a settembre.

Nei casi di superamento del limite previsto della densità cellulare di Ostreopsis (limite pari a 10.000 cell/L nella colonna d’acqua), il Protocollo prevede l’intensificazione del campionamento oltre ad una serie di analisi di ulteriori parametri chimico-fisici registrati in situ.

Inoltre, da quest’anno, nell’ottica del miglioramento continuo della conoscenza ambientale ed in particolare dell’ambiente marino – costiero, il monitoraggio sarà integrato dal dosaggio delle tossine prodotte dai Dinoflagellati Bentonici. In base alla tipologia e all’entità della fioritura algale, saranno determinate le seguenti tossine:

  • Palitossina (fioritura algale di Ostreopsis cf. ovata)
  • Saxitossina (fioritura algale di Alexandrium spp. e/o Gymnodinium catenatum) 
  • Acido okadaico (fioritura algale di Dinophysis spp. e/o Prorocentrum lima)
  • Brevitossina (fioritura algale di Gymnodinium spp. e/o Karenia spp.)

Gli esiti del monitoraggio saranno pubblicati su una specifica sezione del sito di ARPA Sicilia

Nei casi di superamenti del limiti, ARPA Sicilia comunicherà tempestivamente gli esiti analitici a:

  • Capitaneria di Porto territorialmente competente
  • Sindaco del comune interessato
  • Responsabile dell’UO distrettuale di Igiene Pubblica territorialmente competente
  • Laboratorio di Sanità Pubblica (LSP) dell’ASP competente
  • Assessorato Regionale alla Salute Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico

Per ulteriori approfondimenti sul fenomeno delle fioriture algali si rimanda alla sezione del sito di ARPA Sicilia

A cura di: 

Dott. Giuseppe Cuffari – UOC SG2 Formazione, Informazione, Comunicazione, Direzione Generale ARPA Sicilia mail: gcuffari@arpa.sicilia.it

Dott. Vincenzo Ruvolo  – UOC ST3 Area Mare – ARPA Sicilia mail: vruvolo@arpa.sicilia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.