Schiume sul litorale emiliano-romagnolo, il monitoraggio di Arpae

Il fenomeno, in atto in questi giorni sul litorale, è causato dagli incrementi delle portate dei fiumi che trasportano sali di azoto e fosforo, nutrienti che innescano la comparsa di fioriture algali. La sinergia tra l’azione del vento e il moto ondoso ha favorito la formazione delle “schiume” (materiale organico bianco-giallastro addensato). Arpae Emilia-Romagna monitora la situazione. Continua > 

 

Snpa, pubblicate le presentazioni del seminario sul rischio chimico

Al seminario “La valutazione del rischio chimico nei laboratori del SNPA” (Bologna, 1 giugno 2018) è stata presentata la revisione del “Manuale per la valutazione del rischio da esposizione ad agenti chimici pericolosi e ad agenti cancerogeni e mutageni; online le presentazioni dei relatori. Continua > 

Ecoscienza – Due anni di Arpae, la valutazione degli utenti

A due anni dalla nascita dell’Agenzia prevenzione ambiente ed energia dell’Emilia-Romagna (Arpae), condotta un’indagine di Customer Satisfaction il giudizio degli utenti sui servizi erogati e sull’operato complessivo; i risultati orientano le azioni di miglioramento necessarie. In anteprima l’articolo per la rivista Ecoscienza. Continua >

Emilia-Romagna, online il “Rapporto idrometeoclima 2017”

Un anno di siccità prolungata, con il minor numero di giorni piovosi dal 1961, e molto più caldo della norma: queste le principali evidenze emerse dall’analisi degli eventi rilevanti e delle anomalie idrometeo del 2017 in Emilia-Romagna. Il rapporto è realizzato dall’Osservatorio clima regionale di Arpae Emilia-Romagna. Continua >

 

Arpae Emilia-Romagna, in “qualità” le misure di portata liquida dei corsi d’acqua

Lo scorso 29 maggio Arpae Emilia-Romagna ha concluso, con l’audit di Certiquality, il percorso di certificazione IS0 9001:2015 relativo alle misure di portata liquida dei corsi d’acqua. Si tratta di un importante traguardo a conferma dell’impegno dell’Agenzia per rispondere sempre meglio alle esigenze dei clienti istituzionali, dei cittadini  e delle imprese. Continua > 

 

Il monitoraggio di Arpae Emilia-Romagna

E’ iniziato lo scorso 14 maggio il monitoraggio di Arpae su tutte le acque di balneazione dell’Emilia-Romagna. Gli esiti analitici dei prelievi hanno evidenziato parametri microbiologici conformi, ad eccezione di tre stazioni per le quali sono scattati i divieti temporanei di balneazione e i successivi controlli di verifica. Tutte le info sul sito di Arpae >

 

 

Aria, le regioni del bacino padano ribadiscono il loro impegno a tutto campo

La Commissione europea ha deferito l’Italia alla Corte di giustizia per il mancato rispetto dei valori limite, in particolare per non aver messo in atto misure giudicate “appropriate” per la riduzione dei superamenti del PM10; in un comunicato le quattro regioni del bacino padano più coinvolte (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Piemonte) hanno ribadito il loro impegno per un’aria più pulita. Continua > 

“Siamo nati per camminare 2018”, al centro i (r)umori delle città

Si è conclusa in Emilia-Romagna la campagna di educazione alla sostenibilità ambientale “Siamo nati per camminare 2018”, promossa da Arpae e dalla Regione. Premiate nella sala dell’Assemblea legislativa le classi più virtuose. Tutti i materiali didattici sono disponibili sul sito della campagna. Continua >

Il turismo sostenibile: cosa fa Arpae Emilia-Romagna?

Vista la forte vocazione turistica dell’Emilia-Romagna, che nel 2017 vanta quasi 57 milioni di presenze (+6,3% rispetto al 2016), è senza dubbio necessario un forte e costante impegno dell’Agenzia nella tutela ambientale di ecosistemi sottoposti a flussi turistici così importanti.

Continua a leggere Il turismo sostenibile: cosa fa Arpae Emilia-Romagna?

“Biodiversità agricola, una risorsa da salvare”, anteprima Ecoscienza 2/2018

Quest’anno si celebrano i 25 anni dall’entrata in vigore della Convenzione per la diversità biologica (Cbd), a oggi ratificata da 196 paesi. In questa occasione, pubblichiamo in anteprima il servizio “Biodiversità agricola, una risorsa da salvare” che uscirà sul n. 2/2018 della rivista Ecoscienza di Arpae Emilia-Romagna. Continua >

Dove va la meteorologia italiana

Con l’istituzione dell’agenzia ItaliaMeteo, prevista dalla legge di bilancio 2017, l’Italia per la prima volta avrà un coordinamento nazionale per la meteorologia civile, che cambierà il panorama delle previsioni e dei tanti servizi a esse legati. Il servizio in Ecoscienza 1/2018 offre un primo contributo di riflessione sulla situazione attuale e le prospettive.

Continua a leggere Dove va la meteorologia italiana

Finalmente un sistema nazionale per meteo e clima

Dei tredici esperti componenti del Comitato di indirizzo previsti nel decreto successivo alla legge di istituzione dell’agenzia ItaliaMeteo, tra i rappresentanti regionali designati, quattro sono in forza nelle Arpa, ai quali si aggiungono due rappresentanti dell’Ispra. Si tratta di un importante riconoscimento del ruolo del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa) nel quadro che va delineando il primo servizio meteorologico e climatologico nazionale civile. L’editoriale in Ecoscienza 1/2018.

Continua a leggere Finalmente un sistema nazionale per meteo e clima

EVENTI – Frutti dimenticati e agrobiodiversità: risorse da salvare

In occasione della Giornata mondiale della biodiversità, si svolge a Fico Eataly World a Bologna il convegno “Frutti dimenticati e agrobiodiversità: risorse da salvare” organizzato da Arpae, Fico, Fondazione Fico e Ispra. L’iniziativa è un’occasione per sottolineare l’importanza della biodiversità agricola, una ricchezza da salvaguardare e tramandare. Continua > 

 

La collaborazione europea per previsioni più precise, intervista a Florence Rabier

Quali saranno i nuovi scenari possibili per la scienza meteorologica europea, anche alla luce del trasferimento del data centre europeo a Bologna? Quali saranno le relazioni con la nascente agenzia ItaliaMeteo? Florence Rabier, direttrice generale del centro europeo Ecmwf, risponde su Ecoscienza 1/2018 nel servizio dedicato alle prospettive della meteorologia italiana. Continua >

 

Una meteorologia operativa all’altezza delle sfide

La nascita dell’agenzia ItaliaMeteo costituisce la grande occasione di mettere 
a sistema ambiti finora distinti all’interno di un unico contesto organizzativo autorevole e innovativo. Sarà centrale la funzione di coordinamento dei servizi regionali, che continueranno a concorrere al sistema. L’articolo in Ecoscienza 1/2018.

Continua a leggere Una meteorologia operativa all’altezza delle sfide