Il clima nel 2017 in Italia è stato caratterizzato dalla siccità

Snpa ha pubblicato il rapporto “Gli indicatori del clima in Italia nel 2017″. Primavera ed estate 2017 con caldo record, seconde solo a quelle del 2003
Temperatura superficiale dei mari sempre superiore ai valori normali,
picco di anomalia a giugno (+2.2°C).

Continua a leggere Il clima nel 2017 in Italia è stato caratterizzato dalla siccità

Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, al Consiglio nazionale Snpa

Sergio CostaIl ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Sergio Costa ha incontrato il 10 luglio, presso la sede dell’Ispra, il Sistema nazionale a rete per la protezione ambientale (Snpa); obiettivi, finalità, compiti istituzionali sono stati illustrati al ministro dal presidente dell’Ispra e del Snpa Stefano Laporta e dal vice presidente Snpa Luca Marchesi, alla presenza del direttore generale dell’Ispra Alessandro Bratti e di tutti i direttori delle Agenzie regionali e provinciali dell’ambiente.

Continua a leggere Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, al Consiglio nazionale Snpa

Rapporto Ecomafia 2018 Legambiente: i dati Snpa per la prima volta nel dossier

Nel rapporto Ecomafia 2018 di Legambiente, i dati relativi all’applicazione della legge sugli ecoreati da parte  delle Agenzie componenti il Snpa: nel 2017 hanno assegnato 1.692 prescrizioni, quasi 5 al giorno; circa 1000 di queste già ottemperate e ammesse al pagamento, incassando più di 3 milioni di euro.

Continua a leggere Rapporto Ecomafia 2018 Legambiente: i dati Snpa per la prima volta nel dossier

Ambiente e salute: il valore di fare sistema

In una intervista rilasciata ad Arpatnews, Eugenia Dogliotti, direttore del Dipartimento di Ambiente e salute dell’Istituto superiore di sanità (Iss), fa il punto sui problemi aperti nel rapporto ambiente e salute e fra enti e istituzioni del mondo sanitario e di quello ambientale.

Continua a leggere Ambiente e salute: il valore di fare sistema

Micron – Costruzione dell’evidenza scientifica nei siti contaminati

Gli studi nelle aree ad alto rischio ambientale sono aumentati negli ultimi anni in Italia, e stanno producendo conoscenze di buona qualità, che entrano nel dibattito pubblico quando ci sono amministratori pubblici e comunità attivi e impegnati nel contribuire al miglioramento del proprio territorio.

Il quesito sempre attuale, che non smette di appassionare e di far discutere, è come valutare i risultati conseguiti dagli studi clinici e epidemiologici. Così come è – giustamente – oggetto di discussione, anche accesa, quale peso dare e come valutare la qualità degli studi sperimentali, soprattutto per rispondere alle critiche legate all’incertezza. Vai all’articolo sulla rivista >

L’esperienza del coordinamento inter-istituzionale sul tema salute e ambiente in Puglia

Intervento della responsabile Unità Ambiente e salute di Arpa Puglia sulle iniziative per la gestione integrata delle problematiche ambiente-salute messi in campo negli ultimi anni.

Continua a leggere L’esperienza del coordinamento inter-istituzionale sul tema salute e ambiente in Puglia

EVENTI – Presentazione del Rapporto nazionale sul consumo di suolo

Disponibile il programma della presentazione, Martedì 17 luglio a Roma, presso la Sala della Regina nel Palazzo di Montecitorio, della nuova edizione del Rapporto sul consumo di suolo, a cura di Ispra e del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa), che restituisce una fotografia completa e aggiornata del territorio e una valutazione delle dinamiche di cambiamento della copertura del suolo e della crescita urbana, anche a livello locale, delle conseguenze sull’ambiente, sul paesaggio, sulle risorse naturali e sul sistema economico.

Registrazione >

Vai all’evento >

Plastic Free Challenge: l’iniziativa lanciata dal ministro dell’Ambiente

Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha lanciato l’iniziativa “Plastic Free Challenge” e l’hashtag #iosonoambiente.

Continua a leggere Plastic Free Challenge: l’iniziativa lanciata dal ministro dell’Ambiente

Taranto alla luce dello studio Sentieri

Del caso Taranto e delle problematiche legate al rapporto ambiente e salute, alla luce dello studio Sentieri, ne parla Fabrizio Bianchi dell’Unità di Epidemiologia ambientale dell Istituto di Fisiologica clinica del Cnr.

Continua a leggere Taranto alla luce dello studio Sentieri

L’Agenzia europea per l’ambiente promuove la citizen science per monitorare i rifiuti marini

L’Agenzia europea per l’ambiente integra le attività di monitoraggio svolte dalle istituzioni di tutti i paesi rivieraschi europei, con una iniziativa di citizen science rivolta a favorire la sensibilizzazione e quindi il coinvolgimento dei cittadini. Continua a leggere L’Agenzia europea per l’ambiente promuove la citizen science per monitorare i rifiuti marini

Informazioni utili per la permanenza in spiaggia

L’opuscolo della collana “Chi fa cosa in Toscana” dedicato alle principali questioni che possono verificarsi durante la permanenza in spiaggia d’estate, con informazioni valide anche per i bagnanti in altre regioni.

Continua a leggere Informazioni utili per la permanenza in spiaggia

Strategia marina in Toscana: monitorati anche alcuni habitat e specie di uccelli marini

Ampliato il numero di moduli previsti dalla Marine Strategy attuati in Toscana, per un monitoraggio sempre più completo dell’ambiente marino.

Continua a leggere Strategia marina in Toscana: monitorati anche alcuni habitat e specie di uccelli marini

Micron – Barriere naturali sommerse in pericolo

Le barriere coralline non ce la faranno. Non riusciranno a crescere con la stessa velocità con cui sta aumentando il livello dei mari. Così, nel prossimo futuro, molte coste ai tropici si troveranno senza protezione e, di conseguenza, pagheranno un prezzo altissimo ai cambiamenti climatici. Vai all’articolo >

L’effetto della pesca a strascico sui fondali marini, i risultati del monitoraggio di Arpa Sicilia

Arpa Sicilia da alcuni anni ha avviato le attività per dare attuazione alle previsioni del Dlgs 190/2010 (Attuazione della direttiva 2008/56/CE che istituisce un quadro per l’azione comunitaria nel campo della politica per l’ambiente marino), che comprende, all’art. 11, una serie di “Programmi di monitoraggio”.

Continua a leggere L’effetto della pesca a strascico sui fondali marini, i risultati del monitoraggio di Arpa Sicilia