Analisi e previsione delle ondate di calore in Veneto

Le ondate di calore rappresentano un rischio socio-sanitario che Arpa Veneto aiuta a gestire con l’emissione di una previsione sul disagio fisico da giugno a settembre.

Continua a leggere Analisi e previsione delle ondate di calore in Veneto

I nuovi servizi di Arpa Veneto dedicati ai temporali

Arpav inaugura un sistema per il monitoraggio e la segnalazione in tempo reale della presenza di temporali o in generale di precipitazioni intense.

Continua a leggere I nuovi servizi di Arpa Veneto dedicati ai temporali

Mare e laghi: acque di balneazione tutte idonee in Veneto

Con l’arrivo della stagione estiva ARPA Veneto, come ogni anno, assicura i controlli effettuati ai sensi della normativa vigente in materia di acque di balneazione in mare o in lago

Continua a leggere Mare e laghi: acque di balneazione tutte idonee in Veneto

Plastiche e microplastiche in mare: la situazione nelle acque del litorale veneto

I tecnici Arpav censiscono i rifiuti spiaggiati e studiano la distribuzione e composizione delle microplastiche rinvenute in mare. Tra questi rifiuti, le reti da pesca costituiscono una importante tipologia per le criticità tecnico-gestionali e per i numeri significativi

Continua a leggere Plastiche e microplastiche in mare: la situazione nelle acque del litorale veneto

Analisi dei suoli: confronto tra valori di fondo e valori eventi

La conoscenza del contenuto di diossine, furani, policlorobifenili e idrocarburi policiclici aromatici nei suoli e la definizione di valori di riferimento da utilizzare per la valutazione degli impatti di incendi di impianti o depositi sono alcuni degli obiettivi dello studio di Arpa Veneto

Continua a leggere Analisi dei suoli: confronto tra valori di fondo e valori eventi

Che tipo di turista sei? Un video dedicato ad aspetti e situazioni del nostro viaggiare

Il turista che viaggia “in punta di piedi” e il turista che “brucia le tappe” sono i due protagonisti del cartoon Viaggiatori! e Viaggiatori? basato su uno story board predisposto da ARPA Veneto nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione dedicata al turismo sostenibile.

Continua a leggere Che tipo di turista sei? Un video dedicato ad aspetti e situazioni del nostro viaggiare

Concorso QUALe idEA! Arpa Veneto premia i ragazzi che si prendono cura dell’ambiente

Si è svolta ieri a Padova la premiazione delle scuole del Veneto che hanno presentato i migliori progetti di educazione ambientale.

Continua a leggere Concorso QUALe idEA! Arpa Veneto premia i ragazzi che si prendono cura dell’ambiente

CIRCE2020: l’economia si trasforma e si autorigenera, l’infografica dedicata

Il progetto europeo CIRCE2020, di cui Arpa Veneto è lead partner, ha l’obiettivo di indurre un cambiamento nel sistema produttivo ed economico delle aree coinvolte nel progetto, favorendo il passaggio dall’economia lineare a un modello di economia circolare

Continua a leggere CIRCE2020: l’economia si trasforma e si autorigenera, l’infografica dedicata

Fitosanitari: in Veneto il rapporto sui dati di vendita a cura di ARPAV

Ai vantaggi derivanti dall’utilizzo dei fitosanitari si contrappongono le problematiche legate all’impatto sull’ambiente e sulla salute umana. La conoscenza delle quantità di prodotti utilizzati costituisce un aspetto fondamentale per la valutazione degli impatti e per la pianificazione di misure di prevenzione

Continua a leggere Fitosanitari: in Veneto il rapporto sui dati di vendita a cura di ARPAV

Meteo e clima, ondata di freddo in Veneto

Il grande freddo di questi giorni rappresenta una delle ondate di gelo più significative degli ultimi 25 anni in Veneto, soprattutto per l’area montana della regione se si analizza l’intera stagione invernale. Giovedì la neve arriverà anche in pianura. Continua >

Obiettivo “Zero Pfas” in Veneto: i controlli Arpav

Alla fine dello scorso anno la Regione Veneto ha avviato la fase di sperimentazione per il conseguimento della ‘virtuale assenza’ di sostanze perfluoroalchiliche (Pfas) nella filiera idropotabile.

Continua a leggere Obiettivo “Zero Pfas” in Veneto: i controlli Arpav

Rispettare la montagna e sciare in sicurezza, l’infografica di Arpa Veneto

In presenza di pericolo valanghe è necessario affrontare la montagna con rispetto e informazione. Arpa Veneto ha realizzato un’infografica per sensibilizzare i cittadini su cosa è necessario fare per vivere la montagna in sicurezza. Continua a leggere Rispettare la montagna e sciare in sicurezza, l’infografica di Arpa Veneto

Come è andata l’aria a dicembre in Veneto?

I dati rilevati a dicembre 2017 confermano il PM10 quale inquinante più critico per la qualità dell’aria nella regione. I dati del mese vengono confrontati con quelli rilevati a dicembre 2016.

Nel complesso il 2017 è stato peggiore rispetto all’anno precedente, con mesi invernali caratterizzati da lunghi periodi di stabilità atmosferica e scarse piogge, che hanno favorito l’accumulo del particolato nei bassi strati dell’atmosfera. Il 2016, invece, è stato caratterizzato da un inverno più piovoso con frequenti episodi di pulizia dell’atmosfera. Tuttavia, confrontando le serie dei dati registrati nel mese di dicembre degli ultimi due anni, si rileva che il valore limite giornaliero (50 µg/m3 come media giornaliera, da non superare per più di 35 giorni l’anno), è stato superato per un numero di volte maggiore nel 2016 rispetto al 2017, nella gran parte delle centraline.

A dicembre 2017 tutte le stazioni hanno registrato un numero di superamenti minore o uguale rispetto a dicembre 2016. Fanno eccezione Rovigo e Adria, per le quali, però, come rappresentato, il numero di campioni raccolto nel 2017 è stato superiore a quello raccolto nel 2016. Padova è la provincia in cui si è registrato il maggior numero di superamenti nel mese di dicembre 2017, seguita da Verona. Lo stato della qualità dell’aria è stato migliore nelle zone collinari o in montagna.

Le maggiori criticità, in relazione ai livelli di concentrazione di PM10, raggiunti a dicembre 2016 rispetto a dicembre 2017, sono da imputare alle condizioni prevalenti di stabilità atmosferica, senza precipitazioni e con marcate inversioni termiche, verificatesi a dicembre 2016. A dicembre 2017, invece, i periodi caratterizzati da condizioni anticicloniche, che hanno reso il tempo stabile, si sono alternati a fasi con tempo variabile o perturbato, nel corso delle quali le precipitazioni e il rinforzo dei venti hanno favorito l’abbattimento e la dispersione degli inquinanti.

Tali condizioni meteorologiche hanno caratterizzato anche altri inquinanti atmosferici. Ad esempio, in analogia con il PM10, anche per il PM2.5 le medie mensili registrate a dicembre 2016 sono state peggiori del 2017, con concentrazioni più alte di questo inquinante in quasi tutte le stazioni della rete di monitoraggio.

Polveri PM10. Le statistiche per il 2017

In una pagina dedicata ARPAV anticipa l’informazione di sintesi sul PM10 per l’anno 2017, relativa ai dati raccolti dalle centraline automatiche, in attesa della pubblicazione della relazione regionale della qualità dell’aria che comprende i dati di tutti gli inquinanti atmosferici.
vai alla pagina

vai ai dati in diretta e validati di qualità dell’aria in Veneto

EVENTI – Arpa Veneto alla Fieragricola 2018 a Verona

La gestione efficace delle pratiche agronomiche utilizza le previsioni meteorologiche per individuare modalità e tempi per gli interventi a sostegno dell’attività agricola. In Veneto queste informazioni vengono diffuse dal Servizio Meteorologico di Arpav. Continua