Radon indoor, i livelli di concentrazione nelle scuole lucane 2014-2018

E’ disponibile l’indagine conclusiva della campagna di misure della concentrazione di Radon indoor nelle scuole della Basilicata effettuata dal Centro Regionale Radioattività dell’ARPAB dal 2014 al 2018.

L’indagine svolta, che rappresenta uno screening conoscitivo, ha interessato oltre il 50 % dei plessi scolastici di tutti 131 comuni lucani.
Le misure sono state condotte mediante esposizione di dosimetri passivi a tracce nucleari CR-39.

Rapporto CRR_Mappatura Radon_2018

Da Arpa Lombardia ai tecnici Arpa Basilicata, formazione sul “Piano regionale ispezioni AIA”

Si è svolta dal 8 al 10 ottobre, a Matera, la tre giorni formativa sulla tematica dei controlli nelle aziende AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) organizzata con la collaborazione di Arpa Lombardia per i tecnici di Arpa Basilicata.

 

Il modulo formativo rientra nel percorso di cooperazione finalizzato ad attività di formazione e addestramento, nonché di supporto tecnico scientifico, inserite nell’Accordo Quadro appena rinnovato tra AssoARPA e Arpa Basilicata, sulla base di quanto previsto dal Masterplan, il Piano industriale di rilancio dell’Agenzia lucana, approvato dalla Giunta della Regione Basilicata nel settembre 2016.

In occasione della seconda giornata di lezioni, tenute da esperti di Arpa Lombardia, fra i quali Maria Teresa Cazzaniga, direttore Settore Attività Produttive e Controlli, sono intervenuti anche i direttori generali delle due Agenzie.

“Arpa Lombardia – ha dichiarato il dg Michele Camisasca, a margine dell’incontro – può mettere a disposizione delle altre Agenzie ambientali italiane la propria esperienza, che deriva sia dai numeri (ogni anno effettuiamo visite ispettive in circa 400 aziende tra agricole, zootecniche e industriali) sia dalla capacita di mettere a sistema le conoscenze al proprio interno. Noi lavoriamo infatti con team integrati, perché il controllo deve essere qualcosa che aiuta a migliorare il modo di fare azienda, il modo di fare impresa. Le Agenzie hanno il compito di controllare in modo rigoroso, ma anche di far sì che il controllo possa diventare un volano per nuovo sviluppo, per fare investimenti innovativi. Che non sia visto quindi solo come repressione, ma anche come occasione di miglioramento della qualità ambientale per chi fa bene impresa.”
“Arpa Lombardia è qui con Arpa Basilicata – ha sottolineato di direttore – per offrire un corso di formazione finalizzato a far crescere in capacità e autorevolezza. Le aziende fanno il loro lavoro e noi, come enti pubblici, dobbiamo essere in grado di interloquire con il mondo dell’impresa, dobbiamo essere in grado conoscere le migliori tecnologie e di confrontarci su di esse con la dovuta competenza.”

“L’incontro formativo di questi giorni è la testimonianza di come funzioni efficacemente il Sistema  a Rete delle Agenzia regionali.” Lo ha detto il direttore generale dell’Arpab, Edmondo Iannicelli, a margine della seconda giornata.
“In occasione della tre giorni – ha aggiunto – abbiamo chiesto ad Arpa Lombardia, un’eccellenza italiana in materia di “Aia”, di trasferirci il proprio know how per colmare i nostri ritardi in termini di norme regionali e di attività dei nostri operatori e procedere a supportare la Regione Basilicata nell’adozione del Regolamento sulle ispezioni AIA. La forte collaborazione tra le Agenzie è l’unico sistema per superare il divario tra regioni del Mezzogiorno e Nord Italia”.
“L’Arpa Basilicata già ha attivato accordi di settore sulle cosiddette best practices con Snpa – ha sottolineato il direttore – per dare concreta attuazione all’ambizioso Piano industriale (Masterplan) di rilancio dell’Agenzia. Anche perché nel nostro territorio, per la presenza di colossi multinazionali (ENI, TOTAL, FIAT), ci si confronta con tecnici altamente specializzati e bisogna formare le nostre professionalità con competenze specifiche per poter operare alla pari”.

La tre giorni di formazione si è conclusa con la simulazione delle varie fasi di una verifica ispettiva, che ha coinvolto tutti i tecnici partecipanti.

 

 

Pubblicato il rapporto dei dati ambientali lucani

arpaArpa Basilicata ha pubblicato il documento “Raccolta annuale dei dati  ambientali”, relativo all’anno 2017, una sintesi delle conoscenze ambientali conseguite mediante il monitoraggio, il controllo, l’attività analitica e l’elaborazione dei dati delle attività di Arpab.

Continua a leggere Pubblicato il rapporto dei dati ambientali lucani

Il Piano triennale 2018-2020 di Arpa Basilicata

Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato, come previsto dalla normativa regionale, il Piano triennale delle attività 2018-2020 di Arpa Basilicata che ora è disponibile online.

Continua a leggere Il Piano triennale 2018-2020 di Arpa Basilicata

Balneazione in Basilicata: 97% di acque “eccellenti”

Alla luce del monitoraggio emerge che per la stagione balneare 2018 la qualità delle acque lucane adibite alla balneazione, valutata su scala quadriennale (2014-2017), risulta “eccellente”  il 97% delle aree e  “buona” per il restante 3%. Continua a leggere Balneazione in Basilicata: 97% di acque “eccellenti”

Prima analisi statistica sui dati di PM10 e PM2.5 in Val d’Agri

La rete regionale della qualità dell’aria dell’Arpa Basilicata  è costituita da 15 centraline di differente classificazione e tipologia.

Nell’ambito delle attività di predisposizione del Progetto di Adeguamento della rete di misura e del Programma di valutazione, di cui all’art.5 del D.Lgs. 155/2010 e ss.mm.ii., sono stati avviati studi statistici dei dati di PM10 e di PM2.5, rilevati dalla rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria della Basilicata di ARPAB, per individuare le stazioni che esprimono misure ridondanti.

Continua a leggere Prima analisi statistica sui dati di PM10 e PM2.5 in Val d’Agri

Dalle regioni – Pericolosità di origine antropica e naturale

Carta delle velocità di movimento verticale del suolo nel periodo 2006-2011Le esperienze regionali presentate nel Rapporto ambiente Snpa in materia di pericolostà riguardano casi inerenti la susbidenza della pianura, l’erosione marico sostiera e la contaminazione fluviale da fibre di amianto idrodisperse.

Continua a leggere Dalle regioni – Pericolosità di origine antropica e naturale

Pericolosità di tipo naturale e antropico, alcune esperienze dall’emergenza terremoto alla prevenzione di incidenti rilevanti

Popolazione a rischio residente in aree a pericolosità da frana elevata P3 e molto elevata P4 PAI su base comunale; b) Popolazione a rischio alluvioni residente in aree a pericolosità media P2 (tempo di ritorno fra 100 e 200 anni) su base comunaleL’attività svolta per il terremoto in Centro Italia, il rischio idrogeologico, gli impianti produttivi a rischio incidente rilevante: queste alcune delle esperienze presentate da Ispra e dalle Agenzie ambientali.

Continua a leggere Pericolosità di tipo naturale e antropico, alcune esperienze dall’emergenza terremoto alla prevenzione di incidenti rilevanti

Accordo Basilicata-Campania per lo studio dell’ambiente marino

Siglato un accordo per il monitoraggio marino lungo la costa tirrenica della regione lucana tra le Agenzie ambientali delle due regioni. Un significativo esempio di integrazione delle attività in seno al Snpa.   Continua a leggere Accordo Basilicata-Campania per lo studio dell’ambiente marino

M’illumino di meno, il 23 febbraio tutti a piedi

Snpa aderisce alla Campagna nazionale lanciata da Rai Radio 2 e sollecita tutti gli addetti del Sistema in Italia a dedicare una giornata al camminare. Tutte le iniziative promosse dal Sistema.

Continua a leggere M’illumino di meno, il 23 febbraio tutti a piedi

Inaugurata a Matera la nuova sede provinciale dell’Arpab

Il Dg Iannicelli “Vigileremo più efficacemente sulle matrici ambientali grazie a nuove attrezzature e
all’ incremento del personale”. Inaugurata a Matera il 19 gennaio la nuova sede del Dipartimento provinciale dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Basilicata situata nella zona Paip 1.
Continua a leggere Inaugurata a Matera la nuova sede provinciale dell’Arpab

Sicurezza nell’ambiente di lavoro, il ruolo del SPP dell’Arpa Basilicata

Il Servizio di prevenzione e protezione Arpab, in staff alla Direzione generale, individua i fattori di pericolo, valuta i rischi, propone le misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, elabora le procedure di sicurezza per le varie attività dell’Agenzia e propone programmi di informazione e formazione dei lavoratori.

Continua a leggere Sicurezza nell’ambiente di lavoro, il ruolo del SPP dell’Arpa Basilicata

Per i laboratori di analisi Arpa Basilicata inizia la fase di accreditamento

I tecnici Arpab sono impegnati in queste settimane a seguire il corso
“Validazione dei metodi secondo la UNI EN ISO CEI/IEC 17025” per l’accreditamento dei laboratori dell’Agenzia.

Continua a leggere Per i laboratori di analisi Arpa Basilicata inizia la fase di accreditamento

Cova, riapertura dopo tre mesi di sospensione

Il presidente della Regione Basilicata nel corso di una conferenza stampa ha illustrato le motivazioni per cui sono state riavviate le attività dell’impianto, auspicando che Eni mantenga anche in futuro la linea di responsabilità adottata in questa fase”

Continua a leggere Cova, riapertura dopo tre mesi di sospensione