EVENTI – L’evoluzione normativa e la strumentazione per lo studio della qualità dell’aria

Giovedì 17 maggio a Roma, presso la sede Arpa Lazio in via Boncompagni 101, si terrà un incontro di natura tecnica (e indirizzato a tecnici) sull’evoluzione normativa e la strumentazione per lo studio della qualità dell’aria.

Continua a leggere EVENTI – L’evoluzione normativa e la strumentazione per lo studio della qualità dell’aria

Dalle regioni – Sorgenti elettromagnetiche, radiazioni ionizzanti e inquinamento acustico

validazione del sistema di monitoraggio 9 kHz- 31 GHzLe esperienze regionali in materia di monitoraggio di controllo delle sorgenti elettromagnetiche, dell’esposizione della popolazione alle radiazioni ionizzanti ed all’inquinamento acustico, presentate nel Rapporto ambiente Snpa.

Continua a leggere Dalle regioni – Sorgenti elettromagnetiche, radiazioni ionizzanti e inquinamento acustico

Qualità dell’aria, i progetti e le esperienze innovative

Sul tema della qualità dell’aria l’attenzione e l’impegno del SNPA si sostanzia in progetti innovativi finalizzati alla conoscenza del fenomeno e all’individuazione di efficaci misure di risanamento.

Continua a leggere Qualità dell’aria, i progetti e le esperienze innovative

Le competenze ideali dei profili professionali in servizio presso l’Arpa Lazio

Nel corso degli ultimi anni Arpa Lazio ha dedicato molta attenzione alla valorizzazione del sistema delle competenze inteso come il processo attraverso il quale un’azienda rileva, gestisce e sviluppa il patrimonio delle competenze del proprio personale.

Continua a leggere Le competenze ideali dei profili professionali in servizio presso l’Arpa Lazio

Open data sulla radioattività ambientale in Lazio

Disponibili sul portale della Regione Lazio dedicato agli open data i dataset relativi al monitoraggio della radioattività ambientale 2016 e 2017 effettuato da parte di Arpa Lazio.

Continua a leggere Open data sulla radioattività ambientale in Lazio

Arpa Lazio ha incontrato i giornalisti sul tema della qualità dell’aria

Nel quadro dei rapporti con i mezzi di informazione, l’Arpa Lazio ha tenuto recentemente una giornata informativa sul tema della qualità dell’aria destinata ai giornalisti del Lazio con lo scopo di garantire una corretta informazione sull’inquinamento atmosferico. Questi gli argomenti affrontati nel corso della giornata dai tecnici esperti dell’agenzia: l’inquinamento atmosferico, il quadro normativo, il sistema di monitoraggio, i dati sulla qualità dell’aria: dove trovarli come leggerli. Scarica le slide presentate >

Report sul monitoraggio ambientale per l’incendio al termovalorizzatore di San Vittore del Lazio

Il rapporto di Arpa Lazio, illustra i risultati delle attività svolte fin dai primi momenti dell’incendio il 25 ottobre 2017 e nei giorni successivi all’evento, sia per quanto riguarda i macro che i microinquinanti rilevati in aria e nel suolo. Vai al rapporto >

Accordo in Lazio per gestire le emergenze sanitarie e ambientali

Siglato a Viterbo un protocollo di intesa per il controllo e la gestione delle emergenze sanitarie e ambientali tra l’Arpa Lazio, la Asl di Viterbo, i Vigili del fuoco della Provincia di Viterbo e l’Istituto zooprofilattico sperimentale della Toscana e del Lazio.

Continua a leggere Accordo in Lazio per gestire le emergenze sanitarie e ambientali

Lazio: protocollo d’intesa per l’applicazione della legge sugli ecoreati

Marco LupoMarco Lupo, direttore generale di Arpa Lazio, ha espresso “la grande soddisfazione dell’Agenzia, nel vedersi affidato il ruolo di collaborazione
e supporto all’Autorità giudiziaria per la migliore applicazione di una normativa che ha portato grandi novità nella direzione del rispetto delle norme di tutela dell’ambiente, che costituisce per noi un riconoscimento della qualità del nostro lavoro e dell’impegno di tutti gli operatori.”

Il riferimento è al  protocollo d’intesa in materia ambientale che è stato sottoscritto dal Presidente della Regione Lazio e dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Roma.

Arpa Lazio ne sente tutta la responsabilità e darà una risposta adeguata, pure nelle difficoltà in cui si trova ad operare (malgrado il supporto assicurato dall’Amministrazione regionale) per effetto dei limiti che la normativa nazionale, da troppo tempo, pone non solo all’acquisizione di nuovo personale, di cui avrebbe bisogno almeno per avvicinarci ai livelli delle consorelle del
centro-nord, ma anche alla possibilità di colmare i vuoti che i pensionamenti creano negli organici.

La stampa e l’opinione pubblica hanno prestato grande attenzione al versante della legge 68/2015 (da cui il Protocollo d’intesa discende) che prevede l’introduzione di nuovi reati ambientali.

All’Arpa preme sottolineare la grande importanza e l’estesa applicazione che ha avuto, nel tempo trascorso dalla promulgazione della legge, la possibilità da essa introdotta di estinguere alcune fattispecie di reati ambientali attraverso l’adempimento di specifiche prescrizioni. È un percorso molto concreto che produce miglioramenti effettivi in termini di rispetto delle norme e di vantaggio
per la tutela dell’ambiente.

Qualche numero ne può dare la misura: le prescrizioni impartite dalle ARPA su scala nazionale sono passate dalle 580 del 2015 alle 1.296 del 2016, le asseverazioni sono aumentate da 183 a 935 (nel Lazio 157), mentre il gettito economico (la cui destinazione ancora non è stata definita dal legislatore), che era stato di 491mila euro nel 2015, è salito a 2,2 milioni di euro nel 2016.

Al tempo stesso, la legge presenta, riguardo alla procedura di estinzione, non poche complessità interpretative, in particolare quanto alla definizione delle tipologie di contravvenzioni alle quali essa è applicabile, e il coordinamento che questo protocollo garantisce è una necessità fortemente sentita da tutti coloro che sono impegnati ad operare per la sua applicazione.

Il ruolo al quale l’Agenzia è chiamata da questo protocollo ne valorizza le competenze tecniche affidandole il supporto tecnico ai soggetti accertatori per la valutazione degli effetti del reato e per la definizione delle disposizioni da impartire nei casi dubbi; la formulazione di prescrizioni standard da mettere a disposizione delle forze di polizia giudiziaria a garanzia e facilitazione degli
interventi da richiedere per il ripristino dello stato dei luoghi; la verifica, a valle delle condanne per reati ambientali, che lo stato dei luoghi sia stato effettivamente ripristinato e il danno prodotto eliminato. Al tempo stesso apre per l’Agenzia un canale diretto di confronto con il pubblico ministero nei casi più complessi e potenzialmente controversi.

Il video della conferenza stampa di presentazione del protocollo d’intesa.

L’incendio dell’impianto di gestione rifiuti a Pomezia: le attività dell’Arpa Lazio

A seguito dell’incendio che si è sviluppato venerdì 5 maggio all’interno dell’impianto per il trattamento rifiuti EcoX di Pomezia, il personale tecnico dell’Arpa Lazio è intervenuto con grande rapidità, raggiungendo il luogo dell’incendio a pochissime ore dall’inizio e provvedendo all’installazione di campionatori attivi e passivi nelle immediate vicinanze del sito, che sono entrati in azione a partire dalle 13.30.

Continua a leggere L’incendio dell’impianto di gestione rifiuti a Pomezia: le attività dell’Arpa Lazio

Lazio: la qualità dell’aria nel 2016

E’ disponibile la versione preliminare della valutazione della qualità dell’aria relativa al 2016. In essa vengono riassunti i risultati ottenuti dalle misure della rete regionale di monitoraggio di Arpa Lazio della qualità dell’aria dal 01/01/2016 al 31/12/2016. Vai al rapporto >

Marchio di Qualità alla Biblioteca ambientale “Paolo Colli” di Rieti

La Biblioteca ambientale “Paolo Colli”, colpita anch’essa dal terremoto dello scorso agosto e temporaneamente inagibile, è centro di riferimento informativo per gli operatori dell’Arpa Lazio e nodo culturale per la città di Rieti.

Continua a leggere Marchio di Qualità alla Biblioteca ambientale “Paolo Colli” di Rieti

Risultati della stagione balneare 2016 nel Lazio

arpa-lazio

Acque di balneazione marine e lacustri nella Regione Lazio, si è chiusa la stagione balenare 2016; online sul sito ARPA Lazio i dati dei campionamenti effettuati a settembre, organizzati per province e comuni. Vai al sito >

Continua a leggere Risultati della stagione balneare 2016 nel Lazio