Seminario a Roma sulla gestione delle emissioni odorigene

Presso la Sala Conferenze di Ispra a Roma, in Via Vitaliano Brancati 48, il terrà il 23 novembre 2018 il Seminario “Gestione delle emissioni odorigene”.

Il seminario è promosso ed organizzato da LOD (Laboratorio di Olfattometria Dinamica) azienda del Gruppo Luci e Spin-Off dell’Università di Udine.

Nato nel 2003, LOD è un laboratorio specializzato nella misurazione degli odori originati da processi di qualsiasi tipo e natura. E’ inoltre l’unico laboratorio in Italia ad essere dotato sia di camera olfatto-metrica secondo la Norma UNI EN 13725:200, sia di camera rino-analitica secondo la NormaUNI 7133-3:2012.

L’evento intende promuovere un momento di confronto con gli operatori del SNPA ed altri soggetti interessati su possibili soluzioni a servizio dello sviluppo di politiche ambientali dedicate.

prog_convegno_odori

download

Per partecipare a questo evento è necessario registrarsi.

Le delibere del Consiglio Snpa del 3 ottobre 2018

Sono ora disponibili le delibere adottate nel corso del Consiglio nazionale Snpa che si è tenuto il 3 ottobre 2018, fra cui una sul tema delle maleodoranze.

Sono state approvate le articolazioni operative del Piano Triennale (PT) SNPA 2018-2020, che definiscono, per ciascuno dei sette TIC (Tavoli Istruttori del Consiglio), la denominazione dei Gruppi di Lavoro (GdL) e delle Reti dei Referenti/Tematiche (RRlRRTEM), proposte dal Direttore Generale ISPRA e dai Direttori Generali ARPAiAPPA Coordinatori dei TIC, complete dell’indicazione dei coordinamenti per ogni articolazione.

Le altre delibere sono in prevalenza approvazioni di documenti tecnici rivolti a favorire una sempre maggiore omogeneità nelle attività svolte dagli enti che compongono il Sistema (Ispra, Arpa e Appa).

Fra essi, di particolar interesse anche per i non tecnici, il documento elaborato dal gruppo di lavoro Snpa che si è occupato di un tema particolarmente sensibile: quello delle maleodoranze.

Fra i temi trattati:

  • metodologie di monitoraggio delle emissioni odorigine;
  • modelli di dispersione per la valutazione di impatto olfattivo;
  • metodologie di abbattimento degli odori.

Le delibere adottate:

VIDEO – Scuola odori, Trieste 15-16 ottobre

Sono disponibili, sul sito di Arpa FVG, i video degli interventi dei relatori che hanno partecipato alla due giorni dedicata alle emissioni odorigene “Scuola odori”, svoltasi a Trieste il 15 e 16 ottobre. Vai alla pagina>

Scuola odori a Trieste

Il 15 e 16 ottobre si è svolta a Trieste la due giorni denominata “Scuola odori”, una proposta di Arpa FVG, finalizzata ad armonizzare le procedure relative alla valutazione delle molestie olfattive di origine ambientale e la loro quantificazione. Per questo motivo la scuola ha ottenuto il patrocinio di AssoArpa, l’associazione delle Agenzie per la tutela ambientale, della Regione e del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. Sono qui disponibili tutti i materiali della scuola.

Continua a leggere Scuola odori a Trieste

Diretta streaming per la “Scuola degli odori” di Trieste

Sarà disponibile la diretta streaming per il corso di formazione “Esperienze di valutazione delle emissioni odorigene” che si svolgerà a Trieste il 15 e 16 ottobre, promosso da AssoArpa in collaborazione con la Regione e con Arpa Fvg.

 

Continua a leggere Diretta streaming per la “Scuola degli odori” di Trieste

Scuola odori: esperienze di valutazione delle emissioni odorigene

Corso formativo per il personale Snpa, organizzato da AssoArpa a Trieste nei giorni 15 e 16 ottobre 2018, con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere Scuola odori: esperienze di valutazione delle emissioni odorigene

EVENTI – La gestione delle molestie olfattive: normativa, tecnologie applicate, casi studio

Il convegno, organizzato da Lab Service Analytica e dall’Ordine dei chimici di Ragusa, patrocinato da Arpa Sicilia, si svolgerà mercoledì 28 marzo 2018, presso la sede della Cna a Ragusa.

Continua a leggere EVENTI – La gestione delle molestie olfattive: normativa, tecnologie applicate, casi studio

La gestione delle molestie olfattive in area industriale, il caso Siracusa

polo industriale SiracusaIl polo industriale di Siracusa, uno tra i più grandi in Europa, occupa circa 30 km di costa tra i comuni di Augusta, Priolo Gargallo, Mellilli e la zona nord di Siracusa (Area a elevato rischio di crisi ambientale, Aerca), da cui proviene la maggior parte delle lamentele per molestie olfattive legate all’attività industriale; la popolazione residente rappresenta circa il 50% degli abitanti della provincia.

Continua a leggere La gestione delle molestie olfattive in area industriale, il caso Siracusa

Maleodoranze a Battipaglia (Salerno), il Comune informa i cittadini

Sul sito del Comune di Battipaglia è stata allestita una sezione intitolata “Miasmi e compostaggio”, in cui sono raccolti svariati documenti sugli episodi di cattivo odore segnalati dai residenti della cittadina in provincia di Salerno. Continua a leggere Maleodoranze a Battipaglia (Salerno), il Comune informa i cittadini

Arpa Lombardia, odori molesti, il caso di Pioltello

Nel periodo settembre 2015-marzo 2016 Arpa Lombardia è stata coinvolta da parte del Comune di Pioltello per affrontare un problema di molestia olfattiva che si verificava nel proprio territorio per il quale non era nota la causa. I risultati dell’indagine.

Continua a leggere Arpa Lombardia, odori molesti, il caso di Pioltello

In Valbormida una scheda per segnalare gli odori

Nella frazione di un paese al confine fra Liguria e Piemonte, l’apertura di un biodigestore ha scatenato centinaia di segnalazioni per miasmi. Solo saltuariamente, però, sono state trovate irregolarità; in accordo con l’amministrazione comunale di Cairo, è stata realizzata e consegnata a tutti gli abitanti una scheda di monitoraggio, un esempio di collaborazione con la comunità i cui frutti si vedranno nei prossimi mesi.

Continua a leggere In Valbormida una scheda per segnalare gli odori

Indagine e valutazione del disturbo olfattivo nel comune di Rovereto

Appa Trento, a settembre 2016, ha presentato l’esito dei monitoraggi svolti nel comune di Rovereto (TN) sulle emissioni odorigene oggetto di segnalazioni e lamentele. Il lavoro, condotto esclusivamente dai tecnici e con strumentazione di cui si è dotata l’Appa, rappresenta un importante tassello della strategia delineata con l’emanazione delle Linee guida approvate dalla Giunta provinciale lo scorso mese di giugno.

Continua a leggere Indagine e valutazione del disturbo olfattivo nel comune di Rovereto

Odori molesti in Piemonte

I cattivi odori delle nostre città possono compromettere la qualità della vita di numerosi cittadini, anche nel caso in cui le sostanze emesse non siano pericolose. Sul solo territorio dell’area metropolitana di Torino, dal 2010 al 2016, Arpa Piemonte ha ricevuto 1741 esposti che riguardano le puzze che rispetto alle altre matrici considerate rappresentano il dato più alto. Leggi il resto

Questioni di cattivo odore

Il tema del monitoraggio, del controllo e della valutazione dell’impatto olfattivo prodotto da alcune realtà industriali è oggetto di sempre maggior attenzione per la Pubblica amministrazione, gli enti preposti al rilascio delle autorizzazioni ambientali e, di conseguenza, per gli enti di controllo, quali anche le Agenzie ambientali. Questo in relazione anche alle sempre più numerose segnalazioni e richieste di interventi da parte della popolazione esposta che rivendica il diritto a una migliore qualità della vita.

Continua a leggere Questioni di cattivo odore