Ecolabel UE: successo per il seminario Arpacal e le premiazioni all’insegna del “fiore stellato”

Una festa per i ragazzi che hanno partecipato al concorso, ma soprattutto un momento di riflessione sullo stato dell’arte della diffusione in Calabria del marchio Ecolabel UE e delle prospettive future, con un occhio rivolto principalmente al settore della ricettività turistica ma anche all’acquisto di prodotti e servizi da parte delle Pubbliche Amministrazioni. E’ stato questo l’obiettivo del seminario “L’Ecolabel Europeo, tutte le facce della certificazione a garanzia del turismo sostenibile e degli acquisti pubblici verdi”, organizzato dall’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente della Calabria) con la collaborazione della Regione Calabria e dell’Ufficio Scolastico regionale, che si è tenuto questa mattina nella sala verde della Cittadella regionale a Catanzaro.

Il seminario ha rappresentato un importante momento di confronto tra diversi soggetti che, a livello nazionale e regionale, e con esperienze provenienti da altre regioni italiane, si occupano della promozione e diffusione del marchio ecologico Ecolabel UE che, come è noto, è uno strumento volontario per promuovere la qualità dei prodotti o dei servizi. Gli standard da rispettare sono definiti in modo tale da consentire la concessione del marchio solo alle aziende che garantiscono il rispetto di rigorosi criteri ambientali e prestazionali definiti su base scientifica a livello europeo. Dal punto di vista imprenditoriale l’adozione di standard ambientali verificati è un elemento competitivo, sia dal punto di vista economico che qualitativo.

A coordinare i lavori del seminario l’ing. Gabriele Alitto, dirigente del servizio del Dipartimento Ambiente della Regione che si occupa della promozione e diffusione delle certificazioni ambientali nonché di educazione ambientale.

L’architetto Orsola Reillo, dirigente generale del Dipartimento Ambiente della Regione, nell’intervenire ha sottolineato la grande attenzione della Regione per questa tematica, al punto che è stato attivato uno specifico servizio all’interno del Dipartimento. “Su tutti gli obblighi delle Amministrazioni – ha detto Reillo – ci deve essere una spinta verso questa sensibilità che vada verso il rispetto dell’ambiente”.

Il Commissario dell’Arpacal, Avv. Maria Francesca Gatto, ha illustrato il percorso che l’Agenzia sta svolgendo nel settore dei sistemi di gestione ambientale, a partire dalla Delibera giugno 2016 “Politica GPP di Arpacal”, in cui è stata anche costituito un apposito gruppo di lavoro per il perseguimento delle finalità strategiche in essa delineate; ma anche il Piano d’azione triennale con delibera del 3 Ottobre 2017 in cui è stato determinato un piano di lavoro dell’Agenzia che, annualmente, viene sottoposto a verifica ed implementazione. Tutto ciò al fine di garantire il costante adeguamento del documento alle evoluzioni normative in materia di GPP e/o l’introduzione delle azioni correttive che si rendessero necessarie in corso d’opera per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

La dr.ssa Sonia Serra, dirigente del Centro regionale Sistemi di Gestione Integrati Qualità e Ambiente dell’Arpacal, che ha illustrato nei dettagli il Piano che l’Agenzia ha stilato per promuovere, nei diversi livelli della società, il marchio Ecolabel UE, partendo dalle scolaresche, ma anche coinvolgendo la grande distribuzione organizzata, per un giungere alla sensibilizzazione delle imprese, come in questo specifico seminario.

Il dr. Riccardo Rifici, presidente del Comitato Ecolabel-Ecoaudit Italia , organismo composto da rappresentanti dei Ministeri dell’Ambiente, dello Sviluppo Economico, della Salute e dell’Economia e delle Finanze e dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale), nel compiacersi per la massiccia presenza di studenti accorsi a seguire il seminario, ha sapientemente accompagnato l’uditorio in tutti gli aspetti più decisivi e strategici che la Commissione Europea ha riconosciuto al marchio Ecolabel UE, anche alla luce delle diverse fenomenologie , climate change in testa, che stanno interessando questa società contemporanea.

La dr.ssa Cristiana Simari Benigno, referente del Nodo Emas Ecolabel presso Centro regionale Sistemi di Gestione Integrati Qualità e Ambiente dell’Arpacal, ha spiegato ai presenti il percorso necessario per dotarsi di un marchio Ecolabel UE, della convenienza per le imprese che decidono di conquistarne il riconoscimento, ma anche delle ultime novità normative in tema di “Acquisti Verdi” nelle Pubbliche Amministrazioni. “Nel 2017 – ha detto Simari Benigno – è entrato in vigore il D.lgs. n. 56 che ha introdotto l’obbligo di applicazione dei CAM (Criteri Ambientali Minimi) per affidamenti di qualsiasi importo (ovvero per il 100% del valore a base d’asta e non più per una sua percentuale) relativamente alle categorie di forniture e di affidamenti di servizi e lavori per i quali il Ministero dell’Ambiente ha emanato gli stessi CAM. Il medesimo Decreto, inoltre, ha sancito l’obbligo di inserire le clausole sociali nei bandi di gara per l’affidamento dei contratti di concessione e di appalto di lavori e servizi diversi da quelli aventi natura intellettuale, con particolare riferimento a quelli relativi a contratti ad alta intensità di manodopera (es. servizi di pulizia e ristorazione). Così facendo, dal 20 maggio 2017, non si parla più semplicemente di acquisti verdi ma di acquisti “sostenibili” dal momento che il correttivo al codice dei contratti pubblici ha integrato stabilmente nelle procedure di gara la valutazione dell’aspetto sociale che, affianco all’aspetto economico ed a quello ambientale, rappresenta il terzo pilastro dello sviluppo sostenibile”.

La particolarità di questo evento seminariale sta nel fatto che siano stati invitati a relazionare anche rappresentanti di altre Arpa, precisamente del Friuli Venezia Giulia e della Sicilia, per presentare lo stato d’avanzamento dei programmi di diffusione del marchio ecologico in quelle regioni, con un parallelismo con la Calabria. Per il Friuli Venezia Giulia ha relazionato la dr.ssa Francesca Bonemazzi, di ARPA Friuli Venezia Giulia, che ha spiegato i diversi appocci, ed i diversi risultati ottenuti nella sua regione, presentando due video-testomonianze di titolari di baite di montagna, diventati agriturismi, che hanno aderito al percorso di certificazione Ecolabel UE. Il dr. Michele Fiore, di Arpa Sicilia, ha relazionato sulle ottime performance che il “fiore stellato” ha in Sicilia, portando la regione al secondo posto nazionale nella graduatoria della diffusione di Ecolabel UE nelle strutture ricettive turistiche.

La dr.ssa Simari Benigno, inoltre, insieme al dr. Andrea Muratore, ha presentato gli esiti di una ricerca statistica svolta in merito al grado di penetrazione del marchio Ecolabel UE sul territorio regionale, sia dal punto di vista dei consumatori di prodotti e servizi, e sia per le strutture ricettive turistiche. La conclusione di questa ricerca è stata chiara: gli imprenditori turistici chiedono più informazioni e conoscenza del marchio EU e più sostegno nei percorsi di avvicinamento alla concessione di questo prestigioso marchio am ecologico.

A conclusione del seminario, infine, la cerimonia di premiazione, presentata dal dr. Fabio Scavo dell’Ufficio Comunicazione Arpacal, delle scolaresche che hanno partecipato al concorso “Noi dell’Ecolabel UE” che l’Arpacal, con la collaborazione della Regione Calabria e dell’Ufficio Scolastico regionale, ha bandito a fine settembre scorso , raccogliendo la partecipazione di molti istituti scolastici. Tre le categorie in concorso: video promozionale, brochure informativa e poste scientifico-divulgativo.

I premi, gentilmente offerti dagli Istituti Riuniti di Vigilanza di rende(CS), sono quanto di più coerente con lo sviluppo e la mobilità sostenibile: tre bici pieghevoli elettriche a pedalata assistita, una per ogni categoria di premio.

Per la categoria video promozionale ha vinto la Quinta classe sezione AG dell’istituto “Panella – Vallauri” con un video su un supereroe, appunto Super Ecolabel, in grado di aiutare i cittadini sulle principali attività di vita quotidiana in cui la scelta di un marchio ecologico po’ fare bene all’ambiente, ma anche alla salute e, non ultimo, alla tasca dei consumatori.

Per la categoria brochure informativa ha vinto il Liceo “A. Volta” di Reggio Calabria con appunto una brochure chiara e semplice che, anche grazie all’uso di colori e soggetti scelti ad hoc, ha veicolato le principali informazioni sul marchio Ecolabel UE.

Per la categoria poster scientifico-divulgativo ha invece vinto la Quinta Sezione D del Liceo “G. Galilei” di Lamezia Terme che, usando anch’essa il soggetto di una eroina, ha riprodotto nel poster le principali informazioni che interessano il marchio ecologico.

La gallery qui

Il turismo sostenibile: cosa fa Arpae Emilia-Romagna?

Vista la forte vocazione turistica dell’Emilia-Romagna, che nel 2017 vanta quasi 57 milioni di presenze (+6,3% rispetto al 2016), è senza dubbio necessario un forte e costante impegno dell’Agenzia nella tutela ambientale di ecosistemi sottoposti a flussi turistici così importanti.

Continua a leggere Il turismo sostenibile: cosa fa Arpae Emilia-Romagna?

Concluso l’evento “Una vacanza a misura d’ambiente in Friuli Venezia Giulia”

Il 20 marzo si è tenuto a Gorizia l’evento “Una vacanza a misura d’ambiente in FVG”, organizzato da Arpa FVG in collaborazione con PromoturismoFVG e Fondazione Carigo. Continua >

EVENTI – Una vacanza a misura d’ambiente in Friuli Venezia Giulia

Una vacanza sostenibile non è più un’esperienza estrema del turista avventuroso ma è un modo di vivere, un atteggiamento del viaggiatore.  La strategia regionale dell’offerta turistica, gli strumenti disponibili agli operatori del settore per orientarsi verso la sostenibilità, la dimostrazione dell’efficacia nel miglioramento degli impatti ambientali, economici e culturali, sono alcuni degli aspetti che verranno presentati e discussi a Gorizia, il 20 marzo prossimo, in occasione dell’evento organizzato da Arpa FVG, in collaborazione con PromoTurismoFVG e Fondazione Garigo.

Programma dell’evento

Qualità, nuova certificazione per i servizi di Arta Abruzzo

Acquisita dall’Agenzia la certificazione ISO per la progettazione e l’erogazione di eventi formativi (settore EA 37, certificazione ISO 9001:2008) dopo aver superato la verifica periodica.  Continua a leggere Qualità, nuova certificazione per i servizi di Arta Abruzzo

Emilia-Romagna leader nella certificazione di qualità ambientale

La regione si conferma leader conquistando il primato mondiale Epd (dichiarazione che attesta la qualità, la sicurezza e l’affidabilità dei prodotti) per latte, acqua e pasta. La certificazione cresce del 19%, in prevalenza nel settore agroalimentare.

Continua a leggere Emilia-Romagna leader nella certificazione di qualità ambientale

Alto Adige: per i 25 anni di Ecolabel video, spot e manifesti sui bus

L’Agenzia provinciale per l’ambiente di Bolzano partecipa alle celebrazioni per i 25 anni del marchio Ecolabel UE con diverse iniziative locali: spot radiofonici su emittenti altoatesine, video sul canale Youtube provinciale, manifesti pubblicitari sugli autobus e interviste radiofoniche.

Continua a leggere Alto Adige: per i 25 anni di Ecolabel video, spot e manifesti sui bus

In vacanza negli alberghi “eco”: la mappa delle strutture in Italia

Tra le 350 imprese italiane con marchio Ecolabel UE, oltre 200 appartengono alla categoria delle strutture ricettive e dei campeggi. Segno che il settore turistico ha avuto importanti ritorni dalla certificazione ambientale. Disponibile la mappa di tutte le strutture certificate.

Continua a leggere In vacanza negli alberghi “eco”: la mappa delle strutture in Italia

AMBIENTE URBANO – Azioni e strumenti per la sostenibilità locale

Quanto si sono impegnate le amministrazioni comunali ad adottare strumenti volontari e politiche di mitigazione direttamente connesse alla vita sociale? Il capitolo 10 del rapporto Qualità dell’ambiente urbano pone l’attenzione sullo scambio di buone pratiche e sulla creazione di “reti”, che sono considerate dall’Unione Europea strumenti importanti per l’attuazione della nuova Agenda urbana.

Continua a leggere AMBIENTE URBANO – Azioni e strumenti per la sostenibilità locale

Ecoristorazione Trentino, arriva il primo rifugio alpino

Ecoristorazione-Trentino

Ecoristorazione Trentino raggiunge una nuova vetta, stavolta letteralmente: oggi il marchio è stato assegnato al primo rifugio alpino d’alta quota, non raggiungibile con strada rotabile, il Rifugio Pian dei Fiacconi di Canazei. Leggi il resto >

“GreenEvent”: sempre più eventi ecologici in provincia di Bolzano

AppaBZ_Logo_GreenEvent_180x180

“GreenEvent” sono eventi organizzati e realizzati secondo criteri sostenibili. Il marchio è già stato conferito 114 volte: dai mercatini di Natale alle feste gastronomiche, dalle manifestazioni sportive alle sagre di paese. Leggi il resto > e guarda il video su YouTube

L’ospite migliore

img-didattica-scuole_Pollazzo

L’impegno di Arpa FVG nei processi di certificazione ambientale anche nel settore del turismo ecologico. Tranquillità, salute e natura. Sono le tre idee attorno alle quali la famiglia Samsa ha fatto crescere il suo bioagritursimo sulle alture carsiche di Polazzo, in provincia di Gorizia. Impegnati fin dal 1600 nella pastorizia, oggi la famiglia Samsa cura un’azienda agrobiologica al fianco di strutture ricettive e un campeggio, accogliendo turisti, scolaresche o semplici curiosi che vogliono passare un pò di tempo in relax in mezzo alla natura. Le strutture del bioagriturismo sono a impatto ambientale ridotto tanto da aver ricevuto la certificazione ambientale Ecolabel, un etichetta ecologica che oggi richiama sul carso goriziano un turismo attento anche alle questioni ambientali.

Link al video >

Iniziativa di ARPA Sicilia di promozione del marchio ambientale Ecolabel UE per le strutture turistico-ricettive

ARPA Sicilia ha programmato una iniziativa, cui parteciperà anche APPA Trento, di promozione del marchio ambientale Ecolabel UE specifico per le strutture turistico-ricettive, campeggi compresi, di cui alla presentazione ed al programma qui consultabili, che si terrà in Cefalù, presso il resort Calanica,  il giorno 27 maggio.

Link all’ evento >