Da Arpa Lombardia ai tecnici Arpa Basilicata, formazione sul “Piano regionale ispezioni AIA”

Si è svolta dal 8 al 10 ottobre, a Matera, la tre giorni formativa sulla tematica dei controlli nelle aziende AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) organizzata con la collaborazione di Arpa Lombardia per i tecnici di Arpa Basilicata.

 

Il modulo formativo rientra nel percorso di cooperazione finalizzato ad attività di formazione e addestramento, nonché di supporto tecnico scientifico, inserite nell’Accordo Quadro appena rinnovato tra AssoARPA e Arpa Basilicata, sulla base di quanto previsto dal Masterplan, il Piano industriale di rilancio dell’Agenzia lucana, approvato dalla Giunta della Regione Basilicata nel settembre 2016.

In occasione della seconda giornata di lezioni, tenute da esperti di Arpa Lombardia, fra i quali Maria Teresa Cazzaniga, direttore Settore Attività Produttive e Controlli, sono intervenuti anche i direttori generali delle due Agenzie.

“Arpa Lombardia – ha dichiarato il dg Michele Camisasca, a margine dell’incontro – può mettere a disposizione delle altre Agenzie ambientali italiane la propria esperienza, che deriva sia dai numeri (ogni anno effettuiamo visite ispettive in circa 400 aziende tra agricole, zootecniche e industriali) sia dalla capacita di mettere a sistema le conoscenze al proprio interno. Noi lavoriamo infatti con team integrati, perché il controllo deve essere qualcosa che aiuta a migliorare il modo di fare azienda, il modo di fare impresa. Le Agenzie hanno il compito di controllare in modo rigoroso, ma anche di far sì che il controllo possa diventare un volano per nuovo sviluppo, per fare investimenti innovativi. Che non sia visto quindi solo come repressione, ma anche come occasione di miglioramento della qualità ambientale per chi fa bene impresa.”
“Arpa Lombardia è qui con Arpa Basilicata – ha sottolineato di direttore – per offrire un corso di formazione finalizzato a far crescere in capacità e autorevolezza. Le aziende fanno il loro lavoro e noi, come enti pubblici, dobbiamo essere in grado di interloquire con il mondo dell’impresa, dobbiamo essere in grado conoscere le migliori tecnologie e di confrontarci su di esse con la dovuta competenza.”

“L’incontro formativo di questi giorni è la testimonianza di come funzioni efficacemente il Sistema  a Rete delle Agenzia regionali.” Lo ha detto il direttore generale dell’Arpab, Edmondo Iannicelli, a margine della seconda giornata.
“In occasione della tre giorni – ha aggiunto – abbiamo chiesto ad Arpa Lombardia, un’eccellenza italiana in materia di “Aia”, di trasferirci il proprio know how per colmare i nostri ritardi in termini di norme regionali e di attività dei nostri operatori e procedere a supportare la Regione Basilicata nell’adozione del Regolamento sulle ispezioni AIA. La forte collaborazione tra le Agenzie è l’unico sistema per superare il divario tra regioni del Mezzogiorno e Nord Italia”.
“L’Arpa Basilicata già ha attivato accordi di settore sulle cosiddette best practices con Snpa – ha sottolineato il direttore – per dare concreta attuazione all’ambizioso Piano industriale (Masterplan) di rilancio dell’Agenzia. Anche perché nel nostro territorio, per la presenza di colossi multinazionali (ENI, TOTAL, FIAT), ci si confronta con tecnici altamente specializzati e bisogna formare le nostre professionalità con competenze specifiche per poter operare alla pari”.

La tre giorni di formazione si è conclusa con la simulazione delle varie fasi di una verifica ispettiva, che ha coinvolto tutti i tecnici partecipanti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.