Imparare a gestire un rischio tollerabile

Non si può pretendere dalla scienza e dalla tecnica il “rischio zero”. L’analisi dell’accettabilità del rischio residuo dipende da un esame complesso di fattori di diversa natura. La valutazione e la gestione del rischio richiedono processi e decisioni differenziati che devono coinvolgere l’intera comunità. Luciano Butti per Ecoscienza 2018.

Luciano Butti – B&P Avvocati, Professore a contratto di diritto internazionale dell’ambiente, Università di Padova

Vai a Ecoscienza 4/2018 

Leggi anche La tutela penale del servizio di protezione civile
Giuseppe Battarino, magistrato

Vai a Ecoscienza 4/2018 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.