Partite anche in Lombardia le nuove misure per limitare le emissioni di inquinanti in atmosfera

Con il primo di ottobre anche in Lombardia sono partite nuove misure per la riduzione delle emissioni di inquinanti in atmosfera. Oltre alle limitazioni della circolazione veicolare già previste l’anno scorso durante la stagione invernale, in seguito all’aggiornamento del PRIA, il piano regionale degli interventi per la qualità dell’aria, approvato il 2 agosto scorso, e agli impegni presi con l’accordo del bacino padano per la qualità dell’aria, in Lombardia si è aggiunta la limitazione della circolazione dei autoveicoli diesel Euro 3.

Il divieto va dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 in tutta la fascia A1 (209 Comuni, tra cui Milano, Monza, Como, Brescia, Bergamo) e nei Comuni con più di 30.000 abitanti della fascia 2 (5 Comuni: Varese, Lecco, Vigevano, Abbiategrasso e S. Giuliano Milanese). Tale limitazione sarà in vigore fino al 31 marzo 2019, così come quella per i per motocicli e ciclomotori a due tempi euro 1, limitati negli stessi orari.

Se tutto il territorio regionale, si estende invece all’intero arco dell’anno la limitazione della circolazione degli autoveicoli Euro 0 a benzina, Euro 0,1, 2 diesel, che riguarda tutti i Comuni della fascia 1 e della fascia 2, per un totale di 570 Comuni in Lombardia, così come il blocco della circolazione di motocicli e ciclomotori a due tempi Euro 0 (già vigente in tutta la regione tutto l’anno, 24 ore su 24).

Dal 1° ottobre, inoltre, in Lombardia è in vigore il divieto dell’installazione degli apparecchi a biomassa legnosa che non abbiano almeno 3 stelle e l’uso di quelli che non hanno 2 stelle, secondo la classificazione del DM 186/2017.

Queste misure rientrano tra le misure strutturali che, secondo quanto previsto nell’aggiornamento del PRIA, permettono di prevedere un possibile rientro entro i limiti previsti dalla normativa europea entro il 2025, sia per il PM10 che per l’NO2.

Maggiori informazioni sono disponibili su sito di Regione Lombardia:

 

a cura di Guido Lanzani – Arpa Lombardia

Un commento su “Partite anche in Lombardia le nuove misure per limitare le emissioni di inquinanti in atmosfera”

  1. Purtroppo sono misure del tutto insufficienti, basta dare un occhiata ai dati del satellite Sentinel5p per vedere che non alcun significativo impatto sulla riduzione dell’inquinamento dell’aria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.