Snpa, pubblicata la banca dati “Documentazione in materia di delitti contro l’ambiente”

Uno degli obiettivi affidati dal Consiglio federale del Snpa al gruppo di lavoro interagenziale Ecoreati era quello di costituire una banca dati della documentazione prodotta a livello nazionale da parte dei molteplici organi e soggetti pubblici coinvolti nell’applicazione della legge 68/2015 Disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente.

Come è noto, la suddetta legge rappresenta un intervento normativo complesso e innovativo che lascia aperte diverse problematiche interpretative e coinvolge altresì nella sua attuazione numerosi e diversificati soggetti. Per questo, a livello nazionale, molti sono stati gli organi e gli enti pubblici che hanno formulato primi indirizzi e direttive in vista di chiarire la portata delle nuove norme e i passaggi procedurali previsti (soprattutto sotto il profilo della nuova procedura estintiva delle contravvenzioni ambientali di cui alla Parte VI-bis del Dlgs 152/06).

La banca dati Documentazione in materia di delitti contro l’ambiente resa disponibile attraverso un’applicazione web realizzata da Arpa Toscana e accessibile all’indirizzo http://www.arpat.toscana.it/snpa/ecoreati, rappresenta il frutto di una prima fase delle attività del Gdl Ecoreati. Impegno che, dall’entrata in vigore della L 68/2015 a oggi, ha portato alla raccolta di una settantina di documenti tra:

  • linee guida/direttive emesse dalle Procure della Repubblica (sia generali, che circondariali)
  • indirizzi operativi emessi dagli Enti appartenenti al Snpa (Ispra/Arpa/Appa);
  • documenti di indirizzo emessi da altri enti pubblici (v. accordi tra enti di vigilanza, indirizzi di livello locale ecc.)
  • primi pronunciamenti giurisprudenziali emessi in materia.

Senza avere la pretesa di fornire un quadro esaustivo di tutta la documentazione prodotta a livello nazionale (la raccolta è stata realizzata sulla base delle segnalazioni effettuate dalle Agenzie ambientali), la banca dati offre comunque un punto di riferimento degli orientamenti interpretativi e degli indirizzi procedurali emessi dai vari enti, utile per chiunque sia interessato alla materia. Attraverso uno specifico modulo di ricerca è infatti possibile effettuare selezioni mirate ed estrazioni dei documenti presenti nella banca dati.

Per tali motivazioni e nel presupposto che la documentazione raccolta ha carattere pubblico e non presenta specifici profili di riservatezza, il Consiglio federale del Snpa ne ha deliberato la pubblicazione sul web.

La banca dati verrà inoltre progressivamente aggiornata con gli ulteriori documenti che saranno reperiti nell’ambito delle attività del Gdl Ecoreati, la cui prosecuzione è stata deliberata dal Consiglio federale del Snpa. Considerando che la materia è in continua evoluzione, il Consiglio ha infatti ritenuto essenziale la prosecuzione delle attività di osservatorio e analisi delle letture interpretative e delle pronunce giurisprudenziali che usciranno in futuro.

In tale ottica e al fine di arricchire la raccolta, chiunque intenda segnalare ulteriore documentazione emessa da soggetti pubblici in merito all’attuazione della L 68/15, potrà farlo direttamente on-line, utilizzando l’apposita form presente nella pagina di accesso alla banca dati.

Gianna Tonelli, Arpa Toscana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.