ScienzaInsieme, tre giornate con i ricercatori di Ispra

Bilancio più che positivo per la tre giorni organizzata da Ispra a Roma. Un migliaio di persone, tra studenti, cittadini e dipendenti di altre sedi dell’Istituto hanno visitato i laboratori di Castel Romano a Roma e sperimentato il lavoro dei ricercatori.

Ispra ospita nella sede di Castel Romano uno degli eventi legati a “ScienzaInsieme”, la prima iniziativa nazionale di divulgazione scientifica promossa dagli enti di ricerca italiani. Tre giornate dedicate a studenti e cittadini per far conoscere il lavoro dell’Istituto e come risponde ogni giorno alle sfide ambientali delle nostre città. Negli anni passati l’Istituto ha aderito alla “Notte europei dei ricercatori” con un proprio spazio in altre università ed Enti. Quest’anno, per la prima volta, porte aperte a tutti per visitare i laboratori di Castel Romano.

Partenza giovedì 20 settembre con 160 ragazzi dei licei romani. Grande è stato l’interesse dei giovani ad ascoltare, intervistare e lavorare per un giorno al fianco dei ricercatori Ispra che operano nel settore marino, geologico e dell’inquinamento atmosferico. I ragazzi hanno visitato la mostra “Colori profondi del Mediterraneo”, conosciuto la ricchezza storico-geologica dell’Ispra fatta di carte e volumi che risalgono all’Ottocento. Un serrato “Question time” con domande e risposte ha impegnato i ricercatori dell’Ispra, mentre altri giovani hanno vissuto un’esperienza da reporter al fianco della redazione di ISPRA TV.

La seconda delle tre giornate è stata dedicata ai dipendenti dell’Istituto che lavorano in sedi diverse da quella dei laboratori: un’occasione per conoscere meglio il lavoro dei colleghi e le strumentazioni all’avanguardia con cui vengono effettuate le analisi ambientali nelle sede Ispra di Castel Romano.

 

Aperto a tutti, invece, l’ultimo appuntamento di “ScienzaInsieme” promosso da Ispra venerdì 28 settembre a Castel Romano. “Laboratori sotto le stelle” è il titolo della serata organizzata dall’Istituto, alla quale hanno preso parte circa 500 persone. Bambini, giovani e adulti di tutte le età hanno raggiunto la sede dei laboratori per vedere da vicino come vengono analizzati aria, suolo e acque, trascorrendo una piacevole serata in compagnia dell’“aperiscienza” offerto dai ricercatori. All’evento hanno preso parte il presidente dell’Ispra Stefano Laporta, il direttore generale Alessandro Bratti e il Sottosegretario all’Ambiente Salvatore Micillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.