Fondi ambientali dalle centrali idroelettriche: 160 milioni in 9 anni

La cartina con le grandi centrali idroelettriche dell'Alto AdigeL’Alto Adige, assieme al Trentino, sono le uniche realtà territoriali in Italia dove i concessionari di derivazioni idroelettriche sono tenuti a versare fondi ambientali quali compensazione per l’impatto di centrali e derivazioni sull’ambiente e sul territorio dei comuni rivieraschi interessati. Continua

Como città d’acqua, il punto sulla situazione del Lario

Secondo i rilievi della Goletta dei Laghi il Lago di Como presenta una densità media di 157mila particelle di microplastiche per Km2. Arpa Lombardia classifica “sufficiente” lo stato ecologico del Lario, che deve migliorare entro il 2027 per raggiungere l’obiettivo di stato “buono” posto dalla Ue. Continua a leggere Como città d’acqua, il punto sulla situazione del Lario

Dalle regioni – La qualità delle acque fluviali, lacustri, sotterranee e marino-costiere

Le esperienze regionali in materia di monitoraggio della qualità delle acque presentate nel Rapporto ambiente Snpa.

Continua a leggere Dalle regioni – La qualità delle acque fluviali, lacustri, sotterranee e marino-costiere

Pesci liberi di spostarsi nelle acque altoatesine

Quasi tutti i pesci che vivono nei corsi d’acqua altoatesini sono migratori. L’Appa Bolzano collabora con tre servizi provinciali per garantire ai pesci libero transito e habitat sano. Video su YouTube e quiz online. Il 21 aprile è la Giornata mondiale della migrazione dei pesci.

Continua a leggere Pesci liberi di spostarsi nelle acque altoatesine

Indicatori – La qualità delle acque superficiali, sotterranee e marino-costiere

Stato ecologico dei corpi idrici marino costieri italiani per Distretto idrografico (2010-2016)Per la classificazione della qualità delle acque, sono utilizzati due tipi di indicatori, stabiliti a livello europeo, uno che definisce lo “stato chimico”, l’altro che definisce lo “stato ecologico”.

 

Continua a leggere Indicatori – La qualità delle acque superficiali, sotterranee e marino-costiere

Il monitoraggio delle acque superficiali nella provincia di Trapani

Fiume BeliceLa Struttura territoriale Arpa Sicilia di Trapani, nell’ambito della convenzione siglata con il Dipartimento regionale acque e rifiuti (DAR), ha avviato il “progetto operativo delle attività”,  finalizzato all’aggiornamento del quadro conoscitivo delle acque superficiali e sotterranee, ai sensi della direttiva Acque 2000/60/CE e del successivo Dlgs 152/2006.

Continua a leggere Il monitoraggio delle acque superficiali nella provincia di Trapani

Le acque superficiali interne, sotterranee e marino costiere

Accumuli di Posidonia oceanica su spiaggiaIl monitoraggio delle acque superficiali interne, sotterranee e marino costiere attraverso le esperienze di Ispra e delle Agenzie ambientali presentate nel Rapporto Ambiente Snpa 2018.

 

Continua a leggere Le acque superficiali interne, sotterranee e marino costiere

RAPPORTO SNPA 2018 – Qualità delle acque superficiali interne, sotterranee e marino-costiere

sistemi di fognatura e di depurazioneLa rappresentazione dello stato, definita attraverso indicatori specifici, delle acque interne superficiali e sotterranee dal 2010 al 2015 mostra come l’obiettivo del “buono” stato non risulti totalmente raggiunto. La qualità dell’ambiente marino costiero viene valutata in base a un approccio ecosistemico, considerando le variabili abiotiche (qualità chimica) e biotiche, espresse dallo stato di qualità della flora e della fauna acquatiche, in modo integrato.

Continua a leggere RAPPORTO SNPA 2018 – Qualità delle acque superficiali interne, sotterranee e marino-costiere

Pianodardine, Arpa Campania monitora le acque del Sabato

Arpa Campania ha attivato tre nuovi siti di monitoraggio lungo il Sabato a ridosso della zona industriale di Pianodardine, in provincia di Avellino. Verrà tracciato il profilo chimico delle acque.

Continua a leggere Pianodardine, Arpa Campania monitora le acque del Sabato

Dibattito sul Sarno, tra ambiente e salute

Si discute delle condizioni del fiume che sfocia nel golfo di Napoli: una questione ancora in parte irrisolta. A inizio marzo l’Arpa Campania ha partecipato a un affollato incontro sul territorio. Continua a leggere Dibattito sul Sarno, tra ambiente e salute

Arpa Toscana ricerca nelle acque glifosate e Pfas

L’articolo tratta del lavoro svolto da Arpa Toscana per la definizione di metodi analitici per determinare la presenza nelle acque superficiali e sotterranee di inquinanti emergenti quali il glifosate e i Pfas.

Continua a leggere Arpa Toscana ricerca nelle acque glifosate e Pfas

Indagine sul glifosate nelle acque interne della provincia di Ragusa

serre in provincia di RagusaGrazie all’acquisizione di strumenti di ultima generazione, Arpa Sicilia ha condotto un’indagine sulla presenza del pesticida e del suo metabolita (Ampa) nelle acque interne della regione utilizzando un nuovo metodo di analisi.

Continua a leggere Indagine sul glifosate nelle acque interne della provincia di Ragusa

EVENTI – A Trieste due giorni di confronto sulle diatomee nei corsi d’acqua

Si terrà a Trieste, il 6 e 7 febbraio, la due giorni dedicata al tema della tassonomia delle diatomee bentoniche d’acqua dolce. L’evento è pensato per condividere, accrescere e applicare le conoscenze acquisite dagli operatori che quotidianamente lavorano in questo ambito e per sperimentare i processi di accreditamento della prova di riconoscimento delle specie.

Continua a leggere EVENTI – A Trieste due giorni di confronto sulle diatomee nei corsi d’acqua

Il ruolo della vegetazione nei corsi d’acqua: stato dell’arte

Quando avviene un’alluvione si riaccendono le polemiche in rete e sui giornali sulla presenza di vegetazione delle aree in prossimità dei fiumi attribuendone un ruolo negativo anche quando il nesso tra danno e trasporto di materiale legnoso non è evidente.

Continua a leggere Il ruolo della vegetazione nei corsi d’acqua: stato dell’arte

La prima classificazione dello stato ecologico e dello stato chimico del fiume Freddo in Sicilia

Nel periodo aprile 2016-marzo 2017, Arpa Sicilia, Struttura territoriale di Trapani, ha effettuato il monitoraggio fiume Freddo, finalizzato alla prima classificazione dello “stato ecologico” e dello “stato chimico” ai sensi del Dm 260/2010.

Continua a leggere La prima classificazione dello stato ecologico e dello stato chimico del fiume Freddo in Sicilia