Appa Bolzano: simulazione di un intervento per le emergenze ambientali

Simulazione di misure in aria in tempo reale mediante analizzatore a chip (Foto: Appa Bolzano)Come affrontare e gestire al meglio una richiesta d’intervento per emergenze ambientali? Il gruppo di reperibilità chimica dell’Appa Bolzano si è messo alla prova direttamente sul campo. Positivi i risultati ottenuti.

Continua a leggere Appa Bolzano: simulazione di un intervento per le emergenze ambientali

PM10 e qualità dell’aria, la situazione in Veneto

I superamenti delle polveri sottili PM10 da inizio anno. L’analisi delle concentrazioni di PM10 nei capoluoghi di provincia (tabella 1) mostra come, già al 17 ottobre 2017, il valore limite giornaliero sia stato superato per più di 35 giorni in tutti i capoluoghi del Veneto ad eccezione di Belluno.

Continua a leggere PM10 e qualità dell’aria, la situazione in Veneto

In Piemonte superato in circa il 40% delle stazioni il valore del PM10

In Piemonte al 17 ottobre, il valore limite giornaliero per la protezione della salute umana del PM10 è stato superato, per il 2017, in circa il 40% delle stazioni presenti nella rete regionale. Continua

PM10, superamento dei limiti in Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna

Le centraline di Arpa Lombardia, Arpa Piemonte, Arpae Emilia-Romagna e Arpa Veneto registrano ormai da giorni sforamenti dei livelli di PM10.

Continua a leggere PM10, superamento dei limiti in Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna

Emilia-Romagna, da domenica 1 ottobre in vigore le misure antismog

Tra le misure previste nel Piano aria integrato regionale e nell’Accordo siglato dalle Regioni del bacino padano, da domenica 1 ottobre e fino al 31 marzo 2018, in 30 comuni dell’Emilia-Romagna dal lunedì al venerdì e nelle domeniche ecologiche dalle ore 8.30 alle 18.30 non potranno circolare veicoli diesel fino all’euro 3 e benzina fino a euro 1 e ciclomotori pre-euro. Continua >

AWAIR, al via un nuovo progetto su inquinamento atmosferico e salute

Il progetto, coordinato da Arpae Emilia-Romagna, ha l’obiettivo di promuovere misure e strategie condivise per migliorare la capacità di rispondere ai problemi relativi alla qualità dell’aria nella zona dell’Europa centrale, comprese le regioni del nord Italia. Saranno sviluppati approcci innovativi, ampliando la lista degli indicatori di inquinamento, e saranno attivati canali interattivi per il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati. Continua >

VIDEO – Unisciti a noi… e l’aria ringrazia

Arpa Piemonte ha realizzato tre video sulla mobilità scolastica sostenibile, in collaborazione con insegnanti, bambini e genitori. Tre buone pratiche da adottare per gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro. Continua

Settimana europea della mobilità sostenibile, chi partecipa in Emilia-Romagna

Tutte le città, anche al di fuori del territorio Ue, sono invitate a partecipare alla campagna per incentivare la mobilità pulita, condivisa e intelligente nell’ambito della settimana europea per la mobilità sostenibile. Le città dell’Emilia-Romagna che partecipano. Continua >

Incendio nella ditta Eredi Bertè di Mortara (PV)

Proseguono le attività dei tecnici di Arpa Lombardia a Mortara in provincia di Pavia dove, nelle prime ore del 6 settembre, si è sviluppato un imponente incendio all’interno della ditta Eredi Bertè, che tratta rifiuti pericolosi e non pericolosi. Gli odori generati dalla combustione hanno interessato anche l’area di Novara e le province di Vercelli e Alessandria richiedendo l’intervento anche dei tecnici di Arpa Piemonte.

Continua a leggere Incendio nella ditta Eredi Bertè di Mortara (PV)

Le Agenzie ambientali e il progetto Life integrato PrepAir


Nell’ambito del progetto Life PrepAir  (Po Regions Engaged to Policies of Air), le Agenzie ambientali di Emilia-Romagna e Lombardia coordinano le attività dedicate alla valutazione della qualità dell’aria e delle emissioni nel bacino del Po. Partecipano anche le Agenzie di Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta,Trento e Slovenia.
Continua a leggere Le Agenzie ambientali e il progetto Life integrato PrepAir

Con l’estate vien l’ozono, anche in Piemonte

Quest’anno, a stagione estiva non ancora conclusa, in Piemonte in quasi 80% delle stazioni il valore orario è stato superato in almeno un giorno mentre, nell’analogo periodo del 2016, circa il 60% delle stazioni.

Continua a leggere Con l’estate vien l’ozono, anche in Piemonte

Qualità dell’aria e ozono: al via in Emilia-Romagna il progetto CAPTOR


Il progetto europeo CAPTOR (Collective Awareness Platform for Tropospheric Ozone Pollution) punta sul coinvolgimento della cittadinanza per il monitoraggio dell’inquinamento da ozono. Arpae collabora al progetto per il confronto dei dati rilevati con quelli della rete di monitoraggio regionale.

Continua a leggere Qualità dell’aria e ozono: al via in Emilia-Romagna il progetto CAPTOR

Firmato a Bologna l’accordo per contrastare l´inquinamento atmosferico nel bacino padano

Il 9 giugno, a due giorni dal G7 Ambiente, il ministero dell’Ambiente e le Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto hanno firmato a Bologna il Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel bacino padano. Il documento ribadisce la centralità di una lotta condivisa contro l’inquinamento atmosferico, fenomeno particolarmente intenso nei territori del Nord Italia. Leggi il resto >

I modelli del Centro meto-clima dell’Arpa Campania

Il Centro meteorologico e climatologico della Campania (Cemec) è la struttura operativa Arpac dedicata a svolgere previsioni e valutazioni meteoambientali. Tra le sue prerogative vi è l’esecuzione delle catene modellistiche CHIMERE e SWAN.

Continua a leggere I modelli del Centro meto-clima dell’Arpa Campania

Qualità dell’aria, prevedere per prevenire le emergenze

Abbinare la raccolta e l’elaborazione dei dati degli inquinanti atmosferici alle previsioni meteo consentirebbe di attivare tempestivamente misure emergenziali. In collaborazione con l’Università di Bologna, Arpae sta testando un nuovo modello previsionale con risultati interessanti. Leggi l’articolo in Ecoscienza 1/2017 >