Controlli ambientali, Guardia Costiera e Arta Abruzzo al lavoro insieme sulle aste fluviali del Teramano

Si è conclusa una settimana intensiva di controlli ambientali condotti congiuntamente dalla Guardia Costiera di Giulianova e dal Distretto provinciale di Teramo di Arta Abruzzo.

A potenziare le capacità operative del nucleo ispettivo composto dal personale delle due amministrazioni, che opera con sistematicità sul territorio della provincia di Teramo, anche la possibilità di avvalersi del Laboratorio Ambientale Mobile (L.A.M.) della Guardia Costiera, inviato dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto di Roma a supporto delle attività di controllo ambientale programmate.

La presenza sul campo del laboratorio mobile della Guardia Costiera si inserisce in un più ampio intervento pianificato a livello nazionale, che coinvolge aree geografiche di particolare pregio e in cui insistono Aree Marine Protette, come appunto la costa teramana.

L’attività di campionamento e analisi svolta dalle tre biologhe in servizio a bordo del laboratorio mobile consente di eseguire accertamenti esplorativi, raggiungendo in maniera rapida le zone interessate, con la possibilità di fornire nel giro di qualche ora le risultanze analitiche finalizzate ad evidenziare l’eventuale presenza di inquinamenti da sostanze chimiche o di natura organica.

I controlli condotti dalla Guardia Costiera e dall’Arta Abruzzo hanno interessato l’entroterra costiero, concentrandosi sulle aste fluviali del Vibrata, del Tordino e del Salinello, con la finalità di mantenere costantemente elevato il livello di attenzione sulla tutela dell’ambiente e implementare l’interscambio di dati e informazioni tra i due enti per il potenziamento del livello di controllo del territorio.

“L’azione congiunta con Arta – afferma Claudio Bernetti, Comandante della Capitaneria di Giulianova – rappresenta un sistema vincente per ottimizzare le risorse ed aumentare l’efficacia dei controlli che, ciascuno per gli aspetti di competenza, conduce sul territorio. Inoltre, la presenza del Laboratorio ambientale mobile della Guardia Costiera in questa settimana intensiva di verifiche rafforza ulteriormente il rapporto di collaborazione con l’Arta, costituendo prova tangibile dell’attenzione riservata dalle organizzazione centrali ad un territorio vasto e caratterizzato da delicati equilibri ambientali come quello della provincia di Teramo”.

“La nostra Agenzia – sottolinea il Direttore Generale di Arta Abruzzo Francesco Chiavaroli – è costantemente impegnata nella vigilanza sugli impatti ambientali riguardanti tutte le matrici e si avvale sempre più frequentemente della competente collaborazione della Guardia Costiera e di quella degli altri enti impegnati sullo stesso fronte per garantire un’azione di controllo più capillare ed efficace, mirata alla tutela dell’ecosistema abruzzese e della salute della popolazione. Ringrazio il Comandante Bernetti e i suoi collaboratori per il proficuo scambio di esperienze e conoscenze realizzato in questi giorni, che ha visto impegnati i tecnici del Distretto Arta di Teramo sia nelle attività di prelievo che di analisi”.

Progetto speciale per le cave delle Alpi Apuane

Sul sito web di Arpa Toscana è ora attiva una nuova sezione interamente dedicata al progetto speciale “Cave Apuane” iniziato nel 2017, con tutti i risultati sinora conseguiti.

Continua a leggere Progetto speciale per le cave delle Alpi Apuane

EVENTI – Seminario sull’Autorizzazione integrata ambientale a Torino

Il prossimo 19 ottobre a Torino Regione Piemonte e Arpa Piemonte con l’Ordine degli ingegneri della provincia di Torino organizzano il seminario Autorizzazione integrata ambientale. Programmazione strategica dei controlli ai sensi della direttiva “IED” 2010/75/UE.

Continua a leggere EVENTI – Seminario sull’Autorizzazione integrata ambientale a Torino

Il Sistema nazionale e i controlli ambientali: confronto con le imprese

I video degli interventi del primo evento preparatorio, tenutosi a Ferrara presso Remtech il 20 settembre scorso, della Conferenza nazionale Snpa.

Continua a leggere Il Sistema nazionale e i controlli ambientali: confronto con le imprese

Prima analisi statistica sui dati di PM10 e PM2.5 in Val d’Agri

La rete regionale della qualità dell’aria dell’Arpa Basilicata  è costituita da 15 centraline di differente classificazione e tipologia.

Nell’ambito delle attività di predisposizione del Progetto di Adeguamento della rete di misura e del Programma di valutazione, di cui all’art.5 del D.Lgs. 155/2010 e ss.mm.ii., sono stati avviati studi statistici dei dati di PM10 e di PM2.5, rilevati dalla rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria della Basilicata di ARPAB, per individuare le stazioni che esprimono misure ridondanti.

Continua a leggere Prima analisi statistica sui dati di PM10 e PM2.5 in Val d’Agri

Arpa, da Corteolona un modello virtuoso sui controlli

Presentato a Corteolona (PV), agli Stati generali per l’ambiente, un lavoro frutto della sinergia tra gli Enti territoriali che ha visto in Arpa uno dei protagonisti grazie anche all’utilizzo, sulle aree interessate,  di sistemi di controllo innovativo come i droni. Continua a leggere Arpa, da Corteolona un modello virtuoso sui controlli

Dalle regioni – Controlli ambientali

Le esperienze regionali in materia di controlli ambientali presentate nel Rapporto ambiente Snpa, fra le quali alcune interessanti innovazioni per gli aspetti organizzatici e di programmazione, come il  il caso, unico in Italia, dell’Emilia-Romagna dove l’Agenzia ambientale svolge funzioni sia autorizzatorie che di controllo.

Continua a leggere Dalle regioni – Controlli ambientali

Impianti industriali, Snpa presenta il Rapporto controlli ambientali AIA/Seveso

Snpa ha rendicontato tutte le attività di controllo svolte nel 2016 presso gli impianti nazionali in possesso dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) e quelli assoggettati alla Direttiva Seveso.  Continua a leggere Impianti industriali, Snpa presenta il Rapporto controlli ambientali AIA/Seveso

VIDEO – Controlli nelle imprese, focus su AIA e Seveso

Come si svolgono i controlli nelle imprese soggette ad AIA e alla disciplina sul rischio di incidente rilevante prevista dalle cosiddette norme “Seveso”? Quali sono gli adempimenti per i gestori degli impianti? Ne parla Alfredo Pini, responsabile area normazione tecnica ambientale Ispra, nella prima puntata di “Ambiente in Rete”, il nuovo format di Ricicla.tv realizzato in collaborazione con l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale.

Continua a leggere VIDEO – Controlli nelle imprese, focus su AIA e Seveso

EVENTI – il Rapporto Controlli Ambientali del SNPA – AIA/Seveso Edizione 2017

Il 19 aprile ISPRA, con la partecipazione del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri, presenta a Roma il Rapporto Controlli Ambientali del SNPA – AIA/Seveso Edizione 2017.

Continua a leggere EVENTI – il Rapporto Controlli Ambientali del SNPA – AIA/Seveso Edizione 2017

Indicatori – L’attività di controllo del Snpa presso gli impianti AIA e Seveso

Nel 2016 l’attività di controllo del Sistema presso gli impianti AIA è consistita in 2.315 visite ispettive ordinarie e straordinarie AIA regionali e 87 AIA statali; non si discosta molto da quanto effettuato nel 2015 (2.074 visite AIA regionali e 87 visite AIA statali). Continua a leggere Indicatori – L’attività di controllo del Snpa presso gli impianti AIA e Seveso

Snpa, approvato il primo Piano triennale di “Sistema”

Dove e come opereranno i 10 mila addetti del Sistema nazionale per l’ambiente a servizio dei cittadini? A dare il quadro, il primo documento programmatico firmato lo scorso 4 aprile dai vertici delle Agenzie e di Ispra dopo l’entrata in vigore della Legge 132/2016. Le dichiarazioni del vertici del Sistema. Continua a leggere Snpa, approvato il primo Piano triennale di “Sistema”

Inaugurata a Matera la nuova sede provinciale dell’Arpab

Il Dg Iannicelli “Vigileremo più efficacemente sulle matrici ambientali grazie a nuove attrezzature e
all’ incremento del personale”. Inaugurata a Matera il 19 gennaio la nuova sede del Dipartimento provinciale dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Basilicata situata nella zona Paip 1.
Continua a leggere Inaugurata a Matera la nuova sede provinciale dell’Arpab

Al via collaborazione transfrontaliera tra Arpa FVG e IRSOP Slovenia

Si è tenuto il 18 gennaio a Lubiana un primo incontro tra Arpa FVG e l’Ispettorato per l’ambiente e la pianificazione territorialeIRSOP, che rappresenta l’autorità della Repubblica di Slovenia per il controllo ambientale nelle aziende. L’incontro è stato promosso da Arpa al fine di avviare una collaborazione su temi di comune interesse e per una prima analisi congiunta delle problematiche ambientali transfrontaliere. Continua >

Appa Bolzano: simulazione di un intervento per le emergenze ambientali

Simulazione di misure in aria in tempo reale mediante analizzatore a chip (Foto: Appa Bolzano)Come affrontare e gestire al meglio una richiesta d’intervento per emergenze ambientali? Il gruppo di reperibilità chimica dell’Appa Bolzano si è messo alla prova direttamente sul campo. Positivi i risultati ottenuti.

Continua a leggere Appa Bolzano: simulazione di un intervento per le emergenze ambientali