Formazione dei magistrati con il contributo dell’Arpa Campania

L’Arpa Campania contribuisce alla formazione dei magistrati in tirocinio, partecipando ai seminari organizzati dalla Scuola superiore della Magistratura a Napoli. Il commissario Stefano Sorvino è intervenuto lo scorso 18 aprile, presentando ai giovani magistrati le attività dell’Agenzia e analizzando i rapporti di collaborazione tra l’ente e le Autorità giudiziarie. Leggi il resto>

Un bilancio della Winter school AssoArpa e i materiali della tre giorni di Arabba

Dal 29 al 31 marzo si è svolta la Winter school AssoArpa ad Arabba (Bl); pubblichiamo in questo numero tutti i materiali presentati in questa occasione ed un bilancio dell’iniziativa da parte del presidente dell’associazione, Luca Marchesi. Continua a leggere Un bilancio della Winter school AssoArpa e i materiali della tre giorni di Arabba

Agenzie ambientali: il punto sull’applicazione della legge sugli ecoreati

Lo scorso febbraio la Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti ha organizzato un convegno per presentare la relazione sulla verifica dell’attuazione della Legge 68/2015 in materia di reati ambientali.

Continua a leggere Agenzie ambientali: il punto sull’applicazione della legge sugli ecoreati

Legge Ecoreati: presentata la prima relazione sull’attuazione

La Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti, presieduta dall’on. Alessandro Bratti, ha presentato il 23 febbraio la relazione sulla verifica dell’attuazione della legge in materia di reati ambientali (L 68/2015). Luca Marchesi, come presidente di AssoArpa e vicepresidente Snpa, ha portato il suo contributo.

Continua a leggere Legge Ecoreati: presentata la prima relazione sull’attuazione

Prima pronuncia della Corte di cassazione in materia di ecoreati

Nel corso del seminario sui reati ambientali, svoltosi presso la sala Pegaso della Regione Toscana, ai primi di dicembre, si è fatto il punto sulla L 68 del 2015, in materia di ecoreati, e si è parlato anche della prima sentenza della Corte di cassazione sull’argomento.

Continua a leggere Prima pronuncia della Corte di cassazione in materia di ecoreati

Individuazione di prescrizioni-tipo per l’estinzione delle principali contravvenzioni ambientali

Un sottogruppo “tecnico” del GdL “Ecoreati” ha lavorato all’individuazione di prescrizioni-tipo per l’estinzione delle principali contravvenzioni ambientali, che potessero essere utilizzate quali riferimento per l’omogena applicazione della nuova normativa, sia da parte delle Agenzie che operano con personale in possesso della qualifica di Ufficiale di polizia giudiziaria, sia da quelle che essendone prive, svolgono la propria azione a supporto degli altri organi di PG e spesso sono chiamate ad asseverarne le prescrizioni.

Continua a leggere Individuazione di prescrizioni-tipo per l’estinzione delle principali contravvenzioni ambientali

Reato di omessa bonifica, finalmente regole adeguate

La tutela dell’ambiente è stata per lungo tempo affidata a leggi rivelatesi del tutto inadeguate a dissuadere e a prevenire i reati. La legge sugli ecoreati rappresenta un’evoluzione positiva. L’approfondimento dell’avvocato Roberto Tiberi sul reato di omessa bonifica dei siti contaminati, pubblicato in Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Reato di omessa bonifica, finalmente regole adeguate

Razionalizzare e semplificare le norme

In campo ambientale è necessaria una legislazione razionale, trasparente e libera da inutili procedure e oneri che, paradossalmente, operano a scapito proprio degli imprenditori più onesti. E’ urgente razionalizzare e semplificare le norme, un fronte sul quale la situazione è ancora critica e c’è molto da fare. Il contributo di Barbara Gatto, Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa (Cna), pubblicato su Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Razionalizzare e semplificare le norme

Le Agenzie ambientali e le interazioni con i Corpi di polizia

er_ispezioni_persone300x

A un anno dall’entrata in vigore della legge 68/15 è possibile esprimere le prime valutazioni. pur nella necessità di ulteriori interventi legislativi per superare le attuali incertezze applicative, l’attività è a pieno regime. L’applicazione in Emilia-Romagna può essere considerata in linea con le aspettative del legislatore. Il contributo di Franco Zinoni, direttore tecnico di Arpae Emilia-Romagna, su Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Le Agenzie ambientali e le interazioni con i Corpi di polizia

Legge ecoreati, da Legambiente un primo bilancio e otto proposte

ciafani_legambiente200x

La legge 68/2015, che ha introdotto nel nostro codice penale il titolo VI-bis dedicato ai delitti ambientali, comincia a dare i suoi frutti. Nei primi 8 mesi di applicazione le nuove norme stanno dimostrando tutta la loro efficacia, come emerge dal rapporto di Legambiente Ecogiustizia è fatta. Un primo bilancio e alcune proposte nell’articolo di Stefano Ciafani, direttore generale di Legambiente, in Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Legge ecoreati, da Legambiente un primo bilancio e otto proposte

Carabinieri e Forestale specializzati per l’ambiente

L’accorpamento del Corpo forestale dello Stato (Cfs) all’Arma dei Carabinieri rappresenta la volontà del governo e del parlamento di potenziare e adeguare alle sfide in campo il dispositivo dedicato alla prevenzione e alla repressione di tutti gli illeciti idonei a produrre un pericolo o un effettivo danno all’ambiente. Il contributo di Tullio Del Sette, comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, su Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Carabinieri e Forestale specializzati per l’ambiente

Upg, territori e risorse: superare gli aspetti critici

er_bortone_300x

In Arpae Emilia-Romagna permane il ruolo degli Upg (ufficiali di polizia giudiziaria) e andrà rinforzato senza rinunciare alle competenze tecniche e alla conoscenza della specificità del territorio. A livello nazionale sarebbe opportuno superare la situazione a “macchia di leopardo”. Resta aperta la questione delle risorse. Il contributo di Giuseppe Bortone, direttore generale di Arpae Emilia-Romagna. 

Continua a leggere Upg, territori e risorse: superare gli aspetti critici

Tecum, un progetto europeo di polizia ambientale

tecum_ecoreati300x

Il contrasto alla criminalità organizzata transnazionale attiva nel settore ambientale è una priorità europea e nazionale. Il progetto europeo Tecum (Tackling Environmental Crimes through Standardised Methodologies) messo in campo da Italia, Spagna e Romania permetterà di migliorare le azioni di contrasto. L’articolo del maggiore Fabio Vaccaro, Arma Carabinieri per la tutela dell’ambiente, in Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Tecum, un progetto europeo di polizia ambientale

Mare e costa, le attività delle Capitanerie di porto

Il Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia costiera è un’organizzazione operativa impegnata nella salvaguardia dell’ambiente marino e costiero. Per queste attività il Corpo dipende funzionalmente dal ministero dell’Ambiente. Di particolare importanza le periodiche campagne nazionali di tutela ambientale. Il contributo di Aurelio Caligiore e Daniela Falcone, Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia costiera, su Ecoscienza 4/2016.

Continua a leggere Mare e costa, le attività delle Capitanerie di porto

Controlli AIA statali e applicazione della legge ecoreati

Il decreto legislativo 152/06 all’articolo 29-decies (controlli in materia di autorizzazione integrata ambientale, AIA) prevede che Snpa svolga le attività di vigilanza e controllo ambientale. Nel menzionato contesto normativo le componenti del Sistema operano in qualità di organismi di vigilanza ambientale, Ispra per il livello statale e le Agenzie per quello regionale.

Continua a leggere Controlli AIA statali e applicazione della legge ecoreati