Valchiavenna: crollata la frana di Gallivaggio. I video del crollo e dal drone

Alle 16.30 del 29 maggio è collassata la frana di Gallivaggio, Valchiavenna. Sotto stretta sorveglianza del Centro di monitoraggio geologico di Arpa Lombardia dal 13 aprile, quando si è verificata la prima caduta di massi, il dissesto aveva raggiunto una velocità di circa 2cm/h nelle fasi precedenti il crollo.

Dal sorvolo effettuato dai tecnici Arpa nei minuti immediatamente successivi alla caduta della frana, i danni provocati alla viabilità della sottostante SS 36 – nuovamente chiusa al traffico da una settimana –  e al Santuario della Madonna di Gallivaggio non sembravano particolarmente significativi. L’attività di monitoraggio è proseguita incessantemente per verificare la stabilità dei nuovi fronti rocciosi venuti alla luce a seguito del collasso di parte della parete e Arpa sta effettuando sopralluoghi e rilievi tramite droni nella zona coinvolta.

La frana di Gallivaggio, nel Comune di San Giacomo Filippo (SO), viene monitorata dal 2011 e già fra dicembre 2017 e febbraio 2018 il CMG ne aveva già segnalato i movimenti anomali agli enti competenti.
Dopo la caduta dei primi massi del 13 aprile, nella mattinata dello scorso giovedì 24 maggio il CMG aveva comunicato il superamento della soglia di moderata criticità, attivando la propria sala operativa h24 per seguire l’evolversi dei movimenti della frana e garantire il perfetto funzionamento dei sistemi di monitoraggio. Sempre giovedì, nel tardo pomeriggio, si era poi riscontrato anche il superamento della soglia successiva di elevata criticità.
Da allora in poi la frana è stata tenuta ancor più sotto stretto controllo fino a quando, il 28 maggio, il report del Centro ha evidenziato il progredire dell’accelerazione e il manifestarsi di una situazione di estrema pericolosità. I dati raccolti a seguito dei sopralluoghi effettuati la sera precedente e nel pomeriggio del 29 maggio hanno infine fornito un ulteriore aggiornamento, comunicato da Arpa a Regione Lombardia alle 16: la frana procedeva a una velocità di circa 2cm all’ora e la situazione era ormai prossima al collasso

Guarda i video:

Emergenza incendi, le presentazioni del corso AssoArpa

Disponibili le presentazioni illustrate durante le due giornate formative organizzate da AssoArpa su come si affrontano le emergenze incendi, tenutesi a Milano il 22-23 maggio 2018. L’iniziativa ha fatto seguito ai precedenti appuntamenti e attività svolte da AssoArpa e dal Snpa in questo campo.

Continua a leggere Emergenza incendi, le presentazioni del corso AssoArpa

Emergenza Costa Concordia – Continua il monitoraggio del mare e del fondale

In un video Arpa Toscana ripercorre le attività svolte, a seguito del naufragio della Costa Concordia presso l’isola del Giglio, riguardo al monitoraggio dell’area del cantiere dopo la rimozione del relitto.

Continua a leggere Emergenza Costa Concordia – Continua il monitoraggio del mare e del fondale

Emergenza incendi: giornate formative AssoArpa

Il 22-23 maggio 2018  a Palazzo Pirelli, via Fabio Filzi, Milano, AssoArpa organizza due giornate formative sul tema di come si affrontano le emergenze incendi. L’iniziativa fa seguito ai precedenti appuntamenti e attività svolte da AssoArpa e dal Snpa in questo campo.

Continua a leggere Emergenza incendi: giornate formative AssoArpa

Dal laboratorio di comunicazione delle emergenze ambientali verso le linee guida

Nove Arpa, un’Appa e Ispra hanno partecipato al laboratorio di comunicazione delle emergenze ambientali che si è tenuto martedì 17 aprile 2018 a Torino nella sede di Arpa Piemonte. 

Continua a leggere Dal laboratorio di comunicazione delle emergenze ambientali verso le linee guida

Conclusa emergenza Tiangong-1, il contributo Snpa al Tavolo tecnico di Protezione civile

E’ finito nelle acque del Pacifico all’alba del 2 aprile il rientro incontrollato della stazione spaziale cinese. Sul sito di Ispra un resoconto del Tavolo tecnico di emergenza. Continua a leggere Conclusa emergenza Tiangong-1, il contributo Snpa al Tavolo tecnico di Protezione civile

Verso le linee guida per la comunicazione in emergenza

L’appuntamento è per il 17 aprile a Torino dove i comunicatori del Snpa e i dirigenti con ruoli cruciali durante le emergenze si incontreranno per lavorare insieme alle linee guida nazionali.

Continua a leggere Verso le linee guida per la comunicazione in emergenza

Linee guida per il controllo, formazione e comunicazione: l’azione di Arpae per le emergenze incendi

Nel 2017 Arpae è stata chiamata in 64 diversi casi di incendio per un totale di 155 interventi. Per affrontare gli interventi del proprio personale in caso di incendi Arpae si è dotata di Linee guida specifiche e ha organizzato un corso di formazione sulle procedure di controllo, campionamento e analisi sul campo. La  comunicazione verso l’esterno ha riguardato in particolare episodi ricorrenti o incendi di particolare impatto visivo.  

Continua a leggere Linee guida per il controllo, formazione e comunicazione: l’azione di Arpae per le emergenze incendi

Incendi di attività industriali in Toscana nel 2017

Gli incendi ed il conseguente rilascio di sostanze in atmosfera costituiscono una delle tipologie di emergenze ambientali che implicano l’attivazione di ARPAT.

Continua a leggere Incendi di attività industriali in Toscana nel 2017

Incendio ad Alcamo (TP): modello di dispersione delle polveri per campionare le ricadute al suolo

L’articolo presenta il modello di dispersione delle polveri sospese totali per il campionamento delle ricadute al suolo, a seguito di incendio avvenuto in un deposito per il trattamento di rifiuti non pericolosi da raccolta differenziata e indifferenziata.

Continua a leggere Incendio ad Alcamo (TP): modello di dispersione delle polveri per campionare le ricadute al suolo

Post emergenza incendio Parco del Campo dei fiori a Varese

Il punto della situazione post emergenza, questo il tema dell’incontro del 12 gennaio scorso nell’Aula Magna dell’Università degli Studi dell’Insubria a Varese, dove si è parlato anche delle attività messe in campo da Arpa Lombardia. Continua a leggere Post emergenza incendio Parco del Campo dei fiori a Varese

Arpa Sicilia impegnata in un’esercitazione marittima antinquinamento

Si è svolta il 23 novembre scorso, nelle acque antistanti la città di Gela, un’esercitazione antinquinamento denominata «Pollex 2017». Lo scopo dell’esercitazione, a cui ha partecipato la  Struttura territoriale Arpa Sicilia di Caltanissetta, è stato quello di testare la macchina organizzativa e, soprattutto, operativa da mettere in campo per il contrasto a eventuali inquinamenti causati dalla fuoriuscita in mare di idrocarburi.

Continua a leggere Arpa Sicilia impegnata in un’esercitazione marittima antinquinamento

Report sul monitoraggio ambientale per l’incendio al termovalorizzatore di San Vittore del Lazio

Il rapporto di Arpa Lazio, illustra i risultati delle attività svolte fin dai primi momenti dell’incendio il 25 ottobre 2017 e nei giorni successivi all’evento, sia per quanto riguarda i macro che i microinquinanti rilevati in aria e nel suolo. Vai al rapporto >

Presentazioni e materiali della Autumn school AssoArpa

Sono disponibili le presentazioni ed i materiali discussi a Milano il 27 e 28 novembre, durante l’Autumn School AssoArpa, in cui si è parlato di emergenze ambientali di origine antropica, inquinamento diffuso, comunicazione nelle emergenze, gestione del personale, prospettive dei contratti del settore, il personale delle Arpa con funzione di Ufficiale di Polizia Giudiziaria, la disciplina dei contratti di servizi e forniture.

Continua a leggere Presentazioni e materiali della Autumn school AssoArpa

Incendio in contrada Mastra di Mazzarino (CL): l’intervento di Arpa Sicilia

A seguito del vasto incendio che ha interessato la ex discarica comunale, è stato attivato dai VV.F. l’intervento in SPD (servizio di pronta disponibilità) dei tecnici di Arpa Sicilia, per valutare gli eventuali conseguenti danni ambientali.

Continua a leggere Incendio in contrada Mastra di Mazzarino (CL): l’intervento di Arpa Sicilia