Cremazione e ceneri, l’impatto ambientale in atmosfera

L'impatto ambientale dei forni crematoriIn Italia manca ancora un provvedimento unico in materia di impatto ambientale, significativo per le emissioni in atmosfera, anche di microinquinanti. Un quadro della normativa e la situazione in Toscana.

Continua a leggere Cremazione e ceneri, l’impatto ambientale in atmosfera

Gas serra in diminuzione in Italia: i dati 2018 dell’Inventario nazionale Ispra

In quasi trent’anni sono scese del 17,5% le tonnellate di CO2 equivalente, soprattutto grazie alle fonti rinnovabili e alla maggior efficienza energetica dell’industria. Buone notizie per la lotta ai cambiamenti climatici.

Continua a leggere Gas serra in diminuzione in Italia: i dati 2018 dell’Inventario nazionale Ispra

EVENTI – Gas serra in Italia, a Roma presentazione Inventario nazionale

Ispra presenta la raccolta completa delle emissioni inquinanti, relative al periodo 1990-2017, rilasciate in atmosfera da attività antropiche o da sorgenti naturali, con stime e scenari per il futuro.  Continua a leggere EVENTI – Gas serra in Italia, a Roma presentazione Inventario nazionale

Dalle regioni – Il controllo delle emissioni e gli effetti del cambiamento climatico

Valori medi rilevati in μg/m3 nel periodo di monitoraggio, della sommatoria di tutti i COVLe esperienze regionali in materia di controlli delle emissioni, con un panorama di varie metodologie utilizzate sia in termini di strumenti di misura che di modellistica, presentate nel Rapporto ambiente Snpa. Sui cambiamenti climatici, presentato il caso delle ondate di calore.

Continua a leggere Dalle regioni – Il controllo delle emissioni e gli effetti del cambiamento climatico

Indicatori – Le emissioni di gas serra

Le emissioni totali di gas ad effetto serra si riducono nel periodo 1990-2015 del -16,7%, passando da 519,9 a 433,0 milioni di tonnellate di CO2 equivalente. Nell’ultimo anno, tra il 2014 e il 2015, si stima tuttavia un incremento pari a +2,3%.

Continua a leggere Indicatori – Le emissioni di gas serra

L’impatto ambientale delle acciaierie sulla qualità dell’aria

Pubblicato il report finale del “Progetto per la valutazione degli impatti sulla qualità dell’aria provocati dagli stabilimenti di produzione dell’acciaio” condotto da Arpa Valle d’Aosta, Arpa Umbria e Arpa Veneto, con l’obiettivo di valutare l’impatto ambientale sull’inquinamento atmosferico provocato dalle emissioni degli stabilimenti di produzione dell’acciaio localizzati ad Aosta, Terni e Vicenza.

Continua a leggere L’impatto ambientale delle acciaierie sulla qualità dell’aria

RAPPORTO SNPA 2018 – Qualità dell’aria ed emissioni inquinanti

L’inquinamento atmosferico determinato dalle attività antropiche è un fattore riconosciuto di rischio per la salute umana e per gli ecosistemi. Si osserva un andamento generalmente decrescente nel medio periodo (2007 – 2015) delle concentrazioni di PM10, PM2,5 e No2. Tuttavia i limiti previsti dalla legislazione vigente sono ancora superati su buona parte del territorio nazionale e l’obiettivo di rispettare i livelli raccomandati dall’oMS appare lontano.

Continua a leggere RAPPORTO SNPA 2018 – Qualità dell’aria ed emissioni inquinanti

Le Agenzie ambientali e il progetto Life integrato PrepAir


Nell’ambito del progetto Life PrepAir  (Po Regions Engaged to Policies of Air), le Agenzie ambientali di Emilia-Romagna e Lombardia coordinano le attività dedicate alla valutazione della qualità dell’aria e delle emissioni nel bacino del Po. Partecipano anche le Agenzie di Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta,Trento e Slovenia.
Continua a leggere Le Agenzie ambientali e il progetto Life integrato PrepAir

Acciaierie, Arpa Veneto pubblica uno studio sulle emissioni in aria delle acciaierie vicentine

Si chiama Progetto Acciaierie lo studio sulla qualità dell’aria svolto da Arpa Veneto tra il 2015 e il 2016 ad Altavilla Vicentina e a Vicenza per valutare l’impatto sull’inquinamento dell’aria delle aziende locali. Nella relazione i dati e una valutazione, relativa a ciascun inquinante, della differenza tra siti esaminati. Continua a leggere Acciaierie, Arpa Veneto pubblica uno studio sulle emissioni in aria delle acciaierie vicentine

Annuario 2016 – Clima, aumenta la temperatura media, ma diminuiscono le emissioni totali di gas serra

clima

L’aumento della temperatura media registrato negli ultimi trent’anni nel nostro Paese è stato quasi sempre superiore a quello medio globale rilevato sulla terraferma. Il 2015 in Italia è stato l’anno più caldo dal 1961. L’anomalia della temperatura media (+1,58 °C) è stata superiore a quella globale sulla terraferma (+1,23 °C) e rappresenta il ventiquattresimo valore annuale positivo consecutivo.

Continua a leggere Annuario 2016 – Clima, aumenta la temperatura media, ma diminuiscono le emissioni totali di gas serra

Grazie al progetto BrennerLEC il trasporto autostradale diventa più sostenibile

appa_trento_bolzano_logo_brennerlec_300x150

Presentato il progetto europeo BrennerLEC di sperimentazione di un “corridoio a emissioni ridotte” tra Bolzano e Rovereto. Il progetto, da 4 milioni di euro, prevede di ottenere, attraverso politiche dinamiche di gestione del traffico in autostrada e con il minimo disagio per l’utente, un chiaro beneficio ambientale nei settori della tutela dell’aria e del clima, nonché una riduzione dell’inquinamento acustico.  Continua a leggere Grazie al progetto BrennerLEC il trasporto autostradale diventa più sostenibile

Ispra e le Agenzie ambientali a Ecomondo 2016

ecomondo2016_300x

Ecomondo 2016 si apre tra pochi giorni a Rimini Fiera (8- 11 novembre). Dall’8 al 9 novembre si svolge a Ecomondo anche la quinta edizione degli Stati generali della green economy. Diverse le iniziative (congressi, seminari, tavoli tecnici) a cui partecipa il Sistema delle Agenzie ambientali  (Ispra/Arpa/Appa).
Continua a leggere Ispra e le Agenzie ambientali a Ecomondo 2016

Emissioni inquinanti, come si misurano? Ispra e Agenzie si confrontano su metodi e dati

confronto_emissioni2_small
?

Dopo la prima campagna di settembre-ottobre 2015, alla quale hanno preso parte 17 Agenzie regionali, i tecnici di Ispra, Arpa e Appa sono tornati a confrontarsi sulla qualità e affidabilità delle misure di emissioni industriali in atmosfera nel corso di una seconda campagna del cosiddetto “circuito di interconfronto”.

Solitamente le prove vengono fatte nei pressi di impianti industriali realmente operanti, questa volta sono state eseguite a Milano in una struttura, unica del genere in Italia, messa a disposizione dalla società RSE (controllata dal GSE), in grado di simulare emissioni da processi di combustione. I tecnici di Ispra e delle Agenzie hanno eseguito prove di misurazione della temperatura, umidità, velocità dei fumi e concentrazioni di ossigeno (O2), monossido di carbonio (CO), anidride carbonica (CO2), biossido di zolfo (SO2) e ossidi di azoto (NOx). Per il futuro si prevede l’organizzazione sistematica di confronti interlaboratorio per conseguire la massima omogeneità ed efficacia delle attività strumentali di controllo.

Controllo delle emissioni, le linee guida di Arpae

ER_lineeguida_emissioni_2016

Disponibili sul sito di Arpae le linee guida per l’attività di controllo delle emissioni in atmosfera. Sulla base delle normativa e dei documenti Ispra e UNI, le Linee guida forniscono i criteri per permettere a Gestori degli impianti e alle Autorità competenti per il controllo, la realizzazione di un protocollo condiviso per il monitoraggio e per l’acquisizione ed elaborazione dei dati raccolti. Leggi il resto >