Maltempo, anche in Emilia-Romagna si contano i danni dalla montagna alla costa

Vento, temporali e piogge intense, mareggiate. Anche in Emilia-Romagna l’ondata di maltempo che ha messo in ginocchio l’Italia ha causato ingenti danni, oltre che ai privati cittadini, alle imprese, in agricoltura e acquacoltura, colpendo in particolare le aree collinari e montane centro-occidentali e la costa. Tanto che la Regione ha deciso di chiedere lo stato di emergenza. Continua >
Altre risorse
Foto: L. Banzi, Archivio Aiusg Regione Emilia-Romagna

“A chi serve la meteorologia?”, a Rovereto dal 16 al 18 novembre il Festivalmeteorologia

Quarta edizione del Festivalmeteorologia dedicata all’importanza della meteorologia e al ruolo assunto in ogni ambito delle attività umane. L’iniziativa è promosso da Università di Trento e Comune di Rovereto, insieme a Trentino Sviluppo e Fondazione Museo civico di Rovereto (TN).

Negli ultimi giorni l´Italia è stata colpita da un’ondata di maltempo che ha causato vittime e distruzione. Questi tragici eventi hanno riportato ancora una volta l’attenzione sull’importanza di una corretta comunicazione degli eventi meteorologici, fondamentale per farsi trovare preparati e, per quanto possibile, limitare i danni.

Il Festivalmeteorologia è una preziosa occasione di incontro, di conoscenza e interazione tra le diverse realtà della meteorologia italiana. Il programma ruota proprio attorno alla domanda “A chi serve la meteorologia?” e propone il confronto sul tema delle diverse applicazioni della meteorologia nei diversi comparti le cui attività sono più condizionate dal tempo atmosferico e sulle diverse professionalità emergenti, grazie ai recenti sviluppi tecnologici in meteorologia. Interviene, tra gli altri, anche Arpae Emilia-Romagna (17 novembre, “Genesi, prevedibilità ed effetti delle piogge estreme in Italia”).

Oltre a incontri e conferenze, sono in programma attività didattiche e ludiche, laboratori, mostre e concorsi, spazi espositivi dedicati ad enti, aziende e associazioni.

Vai al sito

Vai al programma