Tutela delle acque: stop plastica nel mare

Favorire recupero e riciclo dei materiali presenti in mare, trasformare una minaccia ambientale in una reale opportunità economica per il territorio incentivando lo sviluppo di un’economia circolare e promuovendo una filiera industriale della plastica, stimolare comportamenti virtuosi negli amministratori e nei cittadini: questo e tanto altro al centro del protocollo firmato oggi con Arpa Lazio e Corepla.

Continua a leggere Tutela delle acque: stop plastica nel mare

Balneazione in Basilicata: 97% di acque “eccellenti”

Alla luce del monitoraggio emerge che per la stagione balneare 2018 la qualità delle acque lucane adibite alla balneazione, valutata su scala quadriennale (2014-2017), risulta “eccellente”  il 97% delle aree e  “buona” per il restante 3%. Continua a leggere Balneazione in Basilicata: 97% di acque “eccellenti”

Abruzzo, liberata la tartaruga Smeagol spiaggiata nel 2016

Tantissimi curiosi, soprattutto bimbi, hanno affollato l’Info-Point dell’Area marina protetta Torre del Cerrano, tra Silvi e Pineto, per conoscere la piccola tartaruga Smeagol nel giorno del suo ritorno in libertà. Prosegue la collaborazione tra Arta Abruzzo e Area Marina Torre Cerrano.

Continua a leggere Abruzzo, liberata la tartaruga Smeagol spiaggiata nel 2016

La motonave Ermione di Arta Abruzzo libera la tartaruga Smeagol spiaggiata nel 2016

Il 9 luglio la motonave Ermione di Arta libererà la Caretta Caretta Smeagol, spiaggiata nel 2016 e curata dal Centro studi cetacei, nell’Area marina protetta Torre del Cerrano tra Silvi e Pineto. Continua>

Nei monitoraggi marini in Liguria anche due relitti

Durante i monitoraggi della Strategia marina può succedere di imbattersi in alcuni relitti, non sempre segnalati: di fronte a Sanremo, nel ponente ligure, il monitoraggio del coralligeno ha portato all’individuazione di due imbarcazioni affondate nelle guerre mondiali del secolo scorso. Una particolare novità che affianca quelle, più istituzionali, del Pinna nobilis e  Patella ferruginea.

Continua a leggere Nei monitoraggi marini in Liguria anche due relitti

L’Agenzia europea per l’ambiente promuove la citizen science per monitorare i rifiuti marini

L’Agenzia europea per l’ambiente integra le attività di monitoraggio svolte dalle istituzioni di tutti i paesi rivieraschi europei, con una iniziativa di citizen science rivolta a favorire la sensibilizzazione e quindi il coinvolgimento dei cittadini. Continua a leggere L’Agenzia europea per l’ambiente promuove la citizen science per monitorare i rifiuti marini

Strategia marina in Toscana: monitorati anche alcuni habitat e specie di uccelli marini

Ampliato il numero di moduli previsti dalla Marine Strategy attuati in Toscana, per un monitoraggio sempre più completo dell’ambiente marino.

Continua a leggere Strategia marina in Toscana: monitorati anche alcuni habitat e specie di uccelli marini

Mare, a Linea blu l’attività di Arpae in Emilia-Romagna

Nella puntata dello scorso 23 giugno della trasmissione RAI “Linea blu” illustrata l’attività di monitoraggio e controllo dell’ecosistema marino effettuata della Struttura oceanografica Daphne di Arpae Emilia-Romagna. Mare e costa, le informazioni e i dati sul sito Arpae.

Micron – Barriere naturali sommerse in pericolo

Le barriere coralline non ce la faranno. Non riusciranno a crescere con la stessa velocità con cui sta aumentando il livello dei mari. Così, nel prossimo futuro, molte coste ai tropici si troveranno senza protezione e, di conseguenza, pagheranno un prezzo altissimo ai cambiamenti climatici. Vai all’articolo >

L’effetto della pesca a strascico sui fondali marini, i risultati del monitoraggio di Arpa Sicilia

Arpa Sicilia da alcuni anni ha avviato le attività per dare attuazione alle previsioni del Dlgs 190/2010 (Attuazione della direttiva 2008/56/CE che istituisce un quadro per l’azione comunitaria nel campo della politica per l’ambiente marino), che comprende, all’art. 11, una serie di “Programmi di monitoraggio”.

Continua a leggere L’effetto della pesca a strascico sui fondali marini, i risultati del monitoraggio di Arpa Sicilia

Andamento della balneabilità in Campania a giugno

L’89% delle acque campane adibite alla balneazione è classificato come “eccellente”. Il monitoraggio condotto da Arpa Campania ha evidenziato alcuni “sforamenti”, quasi tutti rientrati con i prelievi supplementari. Continua a leggere Andamento della balneabilità in Campania a giugno

Convenzione Arpa Campania e Conisma per lo studio degli habitat bentonici

Avviato lo studio degli habitat bentonici tra la costiera amalfitana, la penisola sorrentina e Capri: fornirà indicazioni sulla salute dell’ambiente marino in un’area di grande richiamo turistico. 

Continua a leggere Convenzione Arpa Campania e Conisma per lo studio degli habitat bentonici

Schiume sul litorale emiliano-romagnolo, il monitoraggio di Arpae

Il fenomeno, in atto in questi giorni sul litorale, è causato dagli incrementi delle portate dei fiumi che trasportano sali di azoto e fosforo, nutrienti che innescano la comparsa di fioriture algali. La sinergia tra l’azione del vento e il moto ondoso ha favorito la formazione delle “schiume” (materiale organico bianco-giallastro addensato). Arpae Emilia-Romagna monitora la situazione. Continua > 

 

Mare e laghi: acque di balneazione tutte idonee in Veneto

Con l’arrivo della stagione estiva ARPA Veneto, come ogni anno, assicura i controlli effettuati ai sensi della normativa vigente in materia di acque di balneazione in mare o in lago

Continua a leggere Mare e laghi: acque di balneazione tutte idonee in Veneto

Andamento della balneabilità in Campania a maggio

Sforamenti “occasionali” in acque in precedenza balneabili. Ma i valori sono quasi tutti rientrati nei limiti con i controlli supplementari. L’esperimento di Atrani (Salerno), che adotta un sistema di allerta.

Continua a leggere Andamento della balneabilità in Campania a maggio