Schiume sul litorale emiliano-romagnolo, il monitoraggio di Arpae

Il fenomeno, in atto in questi giorni sul litorale, è causato dagli incrementi delle portate dei fiumi che trasportano sali di azoto e fosforo, nutrienti che innescano la comparsa di fioriture algali. La sinergia tra l’azione del vento e il moto ondoso ha favorito la formazione delle “schiume” (materiale organico bianco-giallastro addensato). Arpae Emilia-Romagna monitora la situazione. Continua > 

 

Mare e laghi: acque di balneazione tutte idonee in Veneto

Con l’arrivo della stagione estiva ARPA Veneto, come ogni anno, assicura i controlli effettuati ai sensi della normativa vigente in materia di acque di balneazione in mare o in lago

Continua a leggere Mare e laghi: acque di balneazione tutte idonee in Veneto

Andamento della balneabilità in Campania a maggio

Sforamenti “occasionali” in acque in precedenza balneabili. Ma i valori sono quasi tutti rientrati nei limiti con i controlli supplementari. L’esperimento di Atrani (Salerno), che adotta un sistema di allerta.

Continua a leggere Andamento della balneabilità in Campania a maggio

Marine litter, il problema delle plastiche in mare e l’impegno di Arpae

Il marine litter è un problema complesso e multidimensionale con importanti implicazioni per l’ambiente marino e per le attività dell’uomo in tutto il mondo. Ne consegue che valutazioni e azioni urgenti sono richieste sia a livello regionale che globale.

Continua a leggere Marine litter, il problema delle plastiche in mare e l’impegno di Arpae

Plastica monouso: nuove norme UE per ridurre i rifiuti marini

Plastica monouso: nuove norme UE per ridurre i rifiuti mariniDi fronte al costante aumento dei rifiuti di plastica negli oceani e nei mari e ai danni che ne conseguono, la Commissione europea propone nuove norme di portata unionale per i 10 prodotti di plastica monouso che più inquinano le spiagge e i mari d’Europa e per gli attrezzi da pesca perduti e abbandonati.

Continua a leggere Plastica monouso: nuove norme UE per ridurre i rifiuti marini

Andamento della balneabilità in Campania ad aprile

Arpac ha riavviato i controlli sulle 330 acque di balneazione campane. Alcuni sforamenti, segnalati ai Comuni, permetteranno di adottare prima dell’estate misure di gestione delle criticità. Continua a leggere Andamento della balneabilità in Campania ad aprile

Mare da a…mare, Arta Abruzzo e Centro studi cetacei liberano la tartaruga Bilbo al largo di Pescara

Si chiama Bilbo ed è un bell’esemplare di 31 chili e 65 centimetri di carapace la tartaruga marina che Centro studi cetacei e Arta hanno liberato al largo di Pescara in occasione dell’evento “Sottocosta”.

Continua a leggere Mare da a…mare, Arta Abruzzo e Centro studi cetacei liberano la tartaruga Bilbo al largo di Pescara

Progetto Calypso South, Arpa Sicilia partecipa al Comitato di pilotaggio

il prof. Aldo Drago, responsabile dellPhysical oceanographic Research Group dell’Università di Malta, capofila del progetto.A Malta, si è riunito il Comitato di Pilotaggio del Progetto Calypso South, intervento finanziato con i fondi Interreg Italia Malta 2017-2020 e finalizzato all’estensione della rete Radar HF nel Canale di Sicilia, di cui Arpa Sicilia è partner con altri soggetti.

Continua a leggere Progetto Calypso South, Arpa Sicilia partecipa al Comitato di pilotaggio

Balneazione, dal 16 aprile ripresi i controlli di Arta sul mare abruzzese

Sono 32 le unità di personale che Arta Abruzzo impiegherà ogni mese per monitorare le acque di balneazione, secondo il calendario dei controlli stabilito dalla Regione per la stagione balneare 2018. Leggi tutto>

Ambiente marino, Arta e Centro Studi Cetacei insieme per la tutela

Arta Abruzzo e il Centro Studi Cetacei hanno sottoscritto una convenzione per collaborare nelle attività di studio e tutela dell’ambiente marino e dei mammiferi e rettili marini.

 

Continua a leggere Ambiente marino, Arta e Centro Studi Cetacei insieme per la tutela

ArpaSicilia partecipa al progetto “Calypso South” del programma Interreg Italia-Malta

Il 7 marzo scorso, presso l’Università di Catania, si è svolto il primo meeting dei partner siciliani del progetto “Calypso South” – programma Interreg Italia-Malta – finalizzato al miglioramento della sicurezza nel trasporto marittimo, nel braccio di mare compreso tra la costa siciliana e l’arcipelago maltese, oltre che alla tempestiva individuazione e conseguente mitigazione di eventuali sversamenti di idrocarburi lungo le coste.

Continua a leggere ArpaSicilia partecipa al progetto “Calypso South” del programma Interreg Italia-Malta

Istituito il Centro regionale Mare di Arpa Puglia

Arpa Puglia ha istituito il Centro regionale Mare, che ha sede presso la ex stazione marittima ferroviaria all’interno del Porto di Bari. Il Centro svolgerà attività di alto livello tecnico relativamente all’ambiente marino lungo i circa 1.000 km di coste pugliesi.
Continua a leggere Istituito il Centro regionale Mare di Arpa Puglia

Accordo Basilicata-Campania per lo studio dell’ambiente marino

Siglato un accordo per il monitoraggio marino lungo la costa tirrenica della regione lucana tra le Agenzie ambientali delle due regioni. Un significativo esempio di integrazione delle attività in seno al Snpa.   Continua a leggere Accordo Basilicata-Campania per lo studio dell’ambiente marino

Una “smoking land” nei fondali di Panarea

Scoperti 200 camini vulcanici nei mari della Sicilia, grazie alla campagna oceanografica condotta da Ispra, in collaborazione con Ismar-Cnr e altri enti.  Sulla rivista scientifica “Plos One” i risultati della ricerca.  Continua a leggere Una “smoking land” nei fondali di Panarea