L’ozono in Piemonte: superamenti in sette capoluoghi su otto

I livelli di ozono misurati quest’anno in Piemonte dal 1° gennaio al 30 settembre indicano che il valore obiettivo annuale, pari a 120 microgrammi al metro cubo, è già stato superato nel 2018 nel 74% delle stazioni. Continua a leggere L’ozono in Piemonte: superamenti in sette capoluoghi su otto

Alto Adige: online i valori orari dell’ozono

L’Appa Bolzano segue l’andamento dell’ozono in Alto Adige attraverso le stazioni di misura dislocate sul territorio provinciale. Online i valori orari. Intervista a Luca Verdi, Laboratorio di chimica fisica. Continua

 

Arriva l’estate torna l’allarme ozono

Con l’arrivo dell’estate, ARPAT mette a disposizione del pubblico due nuovi strumenti informativi sul tema dell’ozono: una Scheda informativa e una brochure della collana “Chi fa cosa in Toscana”.
Leggi tutto l’articolo sul sito di ARPAT.

Ozono, sorvegliato speciale in estate

Se durante la stagione invernale in pianura padana è il particolato (PM10 e PM2.5) l’inquinante che più influisce sulla qualità dell’aria, con l’arrivo della stagione estiva sono invece le concentrazioni di ozono a preoccupare maggiormente. Continua a leggere Ozono, sorvegliato speciale in estate

Analisi e previsione delle ondate di calore in Veneto

Le ondate di calore rappresentano un rischio socio-sanitario che Arpa Veneto aiuta a gestire con l’emissione di una previsione sul disagio fisico da giugno a settembre.

Continua a leggere Analisi e previsione delle ondate di calore in Veneto

Ambiente urbano, qualità dell’aria nelle città

Pm10 oltre la norma in molte città italiane, al 10 dicembre 2017 il valore limite giornaliero è stato oltrepassato in 34 aree urbane. I dati del Rapporto qualità dell’ambiente urbano di Ispra edizione 2017. Continua a leggere Ambiente urbano, qualità dell’aria nelle città

Qualità dell’ambiente urbano 2017, i dati Snpa sulle città italiane

Un focus completo sulla situazione ambientale di 116 capoluoghi di provincia e 3 centri a elevato numero di abitanti, elaborato sulla base dei dati del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente. Continua a leggere Qualità dell’ambiente urbano 2017, i dati Snpa sulle città italiane

Con l’estate vien l’ozono, anche in Piemonte

Quest’anno, a stagione estiva non ancora conclusa, in Piemonte in quasi 80% delle stazioni il valore orario è stato superato in almeno un giorno mentre, nell’analogo periodo del 2016, circa il 60% delle stazioni.

Continua a leggere Con l’estate vien l’ozono, anche in Piemonte

Qualità dell’aria e ozono: al via in Emilia-Romagna il progetto CAPTOR


Il progetto europeo CAPTOR (Collective Awareness Platform for Tropospheric Ozone Pollution) punta sul coinvolgimento della cittadinanza per il monitoraggio dell’inquinamento da ozono. Arpae collabora al progetto per il confronto dei dati rilevati con quelli della rete di monitoraggio regionale.

Continua a leggere Qualità dell’aria e ozono: al via in Emilia-Romagna il progetto CAPTOR

Alto Adige: online sul sito di Appa Bolzano i dati giornalieri dell’ozono

Stazione fissa di rilevamento della qualità dell’aria sita sull’altipiano del Renon (foto: Agenzia provinciale per l’ambiente)L’Agenzia provinciale per l’ambiente di Bolzano segue l’andamento dell’ozono in Provincia di Bolzano attraverso stazioni di misura dislocate sul territorio. I dati giornalieri sono online.

Continua a leggere Alto Adige: online sul sito di Appa Bolzano i dati giornalieri dell’ozono

Annuario 2016 – Inquinamento atmosferico a livello di guardia per particolato, ozono e biossido di azoto

inquinamento-atmosferico

Significativi segnali di miglioramento si registrano per la qualità dell’aria in Europa e in Italia, anche se risultano ancora insufficienti e la situazione permane critica per il particolato atmosferico, il biossido di azoto e l’ozono troposferico, che continuano a far registrare livelli elevati oltre gli standard normativi in aree molto vaste.

Continua a leggere Annuario 2016 – Inquinamento atmosferico a livello di guardia per particolato, ozono e biossido di azoto

Inquinamento da ozono in Lombardia

ozono

L’ozono, che rappresenta un rischio per la salute e per la vegetazione, non è emesso da alcuna sorgente, ma si forma in atmosfera – in condizioni di elevata insolazione – in seguito a reazioni tra l’ossigeno e il biossido di azoto con il contributo dei COV (composti organici volatili). Tipicamente, quindi, raggiunge i valori massimi in estate. Anche quest’anno con l’arrivo della stagione estiva, la rete di rilevamento della qualità dell’aria di Arpa Lombardia ha registrato primi episodi acuti in Lombardia. Leggi il resto >